E i dipendenti della Fiat di Melfi ballano nel video promozionale. I sindacati insorgono. Guarda il video

Shares

We are happy from Melfi” è il titolo del video di promozione realizzato dai lavoratori della Fiat Melfi per il lancio di produzione della Jeep Renegade. Un’iniziativa che ha suscitato polemiche e diviso gli utenti sui social.

Il video promozionale, che sta spopolando sul web, mostra gli operai e i dipendenti Fiat dello stabilimento SATA di Melfi mentre ballano sulle note di Pharrell Williams.

Dura la risposta di Emanuele De Nicola, segretario generale della FIOM Basilicata che in questo modo ha espresso il proprio disappunto sulla vicenda: “In quella fabbrica non hai nemmeno il tempo di guardare l’orologio, figurarsi se puoi ballare”.

I dipendenti in tuta da lavoro, nei vari reparti della filiera della nota azienda d’auto italiana, dalla catena di montaggio agli uffici, hanno fatto da testimonial all’azienda in vista dell’avvio della produzione della Jeep Renegade.   Molti i commenti negativi visto che le musiche che hanno accompagnato il video e l’atteggiamento generale degli operai era in totale dissonanza con la condizione dei lavoratori dello stabilimento SATA di Melfi: un passato fatto di licenziamenti e di continui ricorsi alla cassintegrazione, con “al massimo due settimane di lavoro al mese”.

E’ un’offesa a quei lavoratori – ha proseguito con maggiore enfasi De Nicola – magari fosse tutto come si vede in video. Quando hai la pausa, devi scegliere se andare al bagno o andare a prendere una bottiglietta d’acqua”.

Anche Michele De Palma, responsabile nazionale del comparto auto per FIOM ha ironizzato così sul video: “Il nuovo contratto non è stato firmato proprio perché sono state cancellate le pause e aumentati i carichi di lavoro. Invece oggi  veniamo a conoscenza che c’è addirittura chi può ballare?”.

Emilio Lanese

Collaboro con Primapress Agenzia di Stampa Nazionale, occupandomi principalmente del settore cultura. Per la stessa sono stato corresponsabile fanpage. Collaboro con Gosalute, per il quale svolgo le medesime mansioni. Ho lavorato per Lookout-tv.eu, Gotecno e mi sono occupato di Gomolise. Attualmente lavoro con la redazione di Restoalsud per la quale realizzo articoli e ne gestisco l’editing; mi occupo del settore salute e benessere di Gosalute per Tiscali e gestisco la piattaforma Thelemapress per l’inserimento di contenuti su Tiscali per Campania, Puglia, Calabria e Sicilia.

Comments (27)

  • Avatar

    Torre

    25 Marzo 2014 - 12:02

    Falsità stile corea del nord?

    Rispondi
  • Avatar

    Diego

    25 Marzo 2014 - 12:44

    Se sono state rispettate le libertà Costituzionali dell’individuo, ovvero se il singolo lavoratore ha potuto rifiutarsi di cedere a titolo totalmente gratuito la sua immagine (vedi Legge Privacy) all’Azienda, allora rientra tra le libere scelte, altrimenti i Faraoni e le Piramidi sono gia’ tornate in mezzo a noi.

    Rispondi
  • Avatar

    Paolo

    25 Marzo 2014 - 13:19

    Ballavano (e suonavano) anche gli ebrei a Auschwitz: erano obbligati dagli aguzzini!

    Rispondi
  • Avatar

    Davide

    25 Marzo 2014 - 14:36

    beh credo che sia una cosa simpatica, le facce dei lavoratori nel video mi sembrano tutte sorridenti, non vedo perché una volta che si decide di mettere i lavoratori in primo piano per un messaggio pubblicitario si deve subito attivare immediatamente la caccia alle streghe, un pò di ottimismo non fa male in questo periodo, non vi pare? a me il video piace mi ha fatto sorridere.

    Rispondi
  • Avatar

    lina taccia

    25 Marzo 2014 - 14:44

    . COMPLIMENTI ai lavoratori è carinissimo. Trovo l’idea originale e se la Fiat non fosse ottusa invece di spendere miliardi per gli spot userebbe questo fatto in house dai propri dipendenti che finchè sopravviveranno ai tagli aziendali sono il cuore pulsante dell’azienda. Comunicazione ai sindacalisti: avete da ridire anche su uno spot propositivo e fate solo sterile polemica.
    Andate a casa . E’ meglio.

    Rispondi
  • Avatar

    marzia

    25 Marzo 2014 - 15:00

    una figata micidiale!!!!!!! braviiiii

    Rispondi
  • Avatar

    vicinelli

    25 Marzo 2014 - 15:11

    si dovrebbe provare a lavorare in linea a catena,
    se non hai il cambio non vai manco al cesso
    la fai li.
    e detta cosi sembra che abbia detto 1 esagerazione
    lo sanno gli uomini e soprattutto le donne
    che quando hanno il ciclo è un grosso problema
    provate voi a ballare
    forse si,
    a fare andare giù la merda dalle braghe.
    non è marchione il grande
    ma l’indifferenza tra di noi che fa grande lui

    Rispondi
  • Avatar

    pino

    25 Marzo 2014 - 15:15

    Ecco perchè le vetture FIAT perdono pezzi, gli operai ballano ììììììììììì

    Rispondi
  • Avatar

    Salvo

    25 Marzo 2014 - 15:36

    Mi sembra una cosa positiva che da una immagine diversa da quella della conflittualità perenne che ci portiamo dietro dagli anni 70. Ma forse i sindacati, che rappresentano una classe conservatrice, temono che tutto questo potrebbe fargli perdere il potere che hanno gestito in tutti questi anni

    Rispondi
  • Avatar

    Caludio

    25 Marzo 2014 - 17:38

    Inguardabile. L’ ennesima buffonata di un manager (Marchionne) che invece di costruire auto, compito per il quale viene strapagato, chiude fabbriche. Una presa in giro per gente che avrebbe voglia di piangere e non fare buffonate in fabbrica.

    Rispondi
  • Avatar

    Piero Margarini

    25 Marzo 2014 - 18:35

    Figuriamoci se la FIOM noto pseudosindacato che dei lavoratori non gliene frega nulla , parlo per esperienza personale, non critichi una qualunque iniziativa che non sia la loro CREDETEMI IN ITALIA I SINDACATI NON ESISTONO!!!!!!!! PARTICOLARMENTE A SINISTRA

    Rispondi
  • Avatar

    gianfranco

    25 Marzo 2014 - 18:58

    non ci credevo che si arrivasse a tanto,,nel prendere per i fondelli operai e operaie sfruttate.

    Rispondi
  • Avatar

    Franco

    25 Marzo 2014 - 20:09

    non avete capito nulla,e’ uno spot che fanno in tutto il mondo e va’ i beneficenza

    Rispondi
  • Avatar

    pino

    25 Marzo 2014 - 20:13

    Cosa si fà per mantenere uno straccio di lavoro , ke tristezza

    Rispondi
  • Avatar

    mexsilvio

    25 Marzo 2014 - 21:11

    Il bello ….Il brutto… Il marcio …Il sano.. stanno SOLO E SEMPRE …nel cervello di chi guarda…!!
    se chi guarda e’ malvagio ….trova sempre da ridire da criticare …se e’ positivo trova motivo di gioia o ilarita’..??
    molti paragoni di certi post…poi sono dettati da ..Ignoranza …da “ignorare” una conoscenza piu’ approfondita della storia mette in risalto il “”FUORI LUOGO “”

    Rispondi
  • Avatar

    Franco Benamati

    25 Marzo 2014 - 21:38

    Bravissimi , non curatevi dei commenti sempre negativi di un sindacato inutile , retrogado e completamente fuori dai tempi

    Rispondi
  • Avatar

    Mauro

    25 Marzo 2014 - 23:52

    Bravi e Simpatici…
    …dato che non è un’idea dei sindacalisti ai Sindacati non va bene!!!

    Rispondi
  • Avatar

    giovanni

    26 Marzo 2014 - 06:25

    Certo che si fa apparire una festa ciò che in realtà è un martellamento psicologico di produttività a scapito delle pause con riduzioni delle stesse, e relativo incremento dei cicli di lavoro. Per coloro che invocano la malvagità in chi guarda in base al proprio essere potrei dire semplicemente che o fa parte della casta che vive di luce riflessa, o è stato obbligato da chi ha realizzato il video a lasciare commenti positivi, quindi in qualsiasi caso (SAZIO CHE NON CREDE AL DIGIUNO). MEDITATE!!!!!!!!!!

    Rispondi
  • Avatar

    Andrea

    26 Marzo 2014 - 08:38

    se serve a tutelare il posto di lavoro va benissimo, l’importante che sia stato fatto spontaneamente,
    ai sindacati dico va volete che gli imprenditori che se ne vadano tutti ?

    Rispondi
  • Avatar

    Torre

    26 Marzo 2014 - 09:06

    Lo scopo è far credere ai cittadini che nelle fabbriche fiat si stia benissimo e gli operai abbiano voglia e tempo per gioire dentro la fabbrica
    Visti i commenti ottusi di sopra l’apparenza in Italia fa sempre presa…

    Rispondi
  • Avatar

    max

    26 Marzo 2014 - 09:28

    La fine del gruppo è segnata da questo video, pubblicità fatta per ingannare altri azionisti in borsa.

    Rispondi
  • Avatar

    simone

    26 Marzo 2014 - 09:59

    Non vedo niente di terribile. Perchè gli operai non potrebbero essere felici? I problemi sicuramente ci sono, magari sono anche molti, ma perchè vogliamo negare anche a chi ha dei problemi la possibilità di essere felici. In passato, in Italia si era felici con pochissimo, tanto poco da non potersi nemmeno lontanamente paragonare con quello che abbiamo oggi. Divertitevi ragazzi, essere felici non è peccato!!!!

    Rispondi
  • Avatar

    Torre

    26 Marzo 2014 - 10:22

    soprattutto essere felici su ordine dei propri superiori!!!perfetto!!! come la manifestazione finto allegra e pro Ilva a Taranto fatta poco prima che venissero a galla tutti gli scandali, dove l’azienda aveva obbligato tutti gli operai a scendere in piazza sorridenti e con la tuta per parlare bene dei Riva davanti ai giornalisti…

    Rispondi
  • Avatar

    maria

    26 Marzo 2014 - 14:00

    “su ordine dei propri superiori” mi sembra tanto una bufala vetero-sindacale. Il sindacato è morto perchè ormai rappresenta solo se stesso e i suoi schifosi pivilegi. Una prece.

    Rispondi

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top