Questo sito contribuisce alla audience di

E’ stato per 47 anni la voce di #TopoGigio. Ora compie 90 anni e vive nella sua #Sicilia

Shares

L’Italia del boom economico, quella che vide trasformare una nazione uscita dalla guerra in un cumulo di macerie, nella quarta potenza industriale del mondo, vide spuntare dalla tv un piccolo protagonista.

Era un pupazzo animato che raffigurava un topo, dalla voce particolarissima. Esso era nato dalla fantasia di Maria Perego e la voce che contribuì ad instaurare una fama lunga 60 anni, era quella di Peppino Mazzullo.

Autore e doppiatore, Mazzullo è un classe 1926 e si appresta a compiere 90 anni. E li compie nella sua Sicilia, dove è tornato dal 2004, dopo anni una vita vissuta a Milano.

Nel suo paese, Santo Stefano di Briga, Mazzullo ha fondato il Piccolissimo Teatro di Messina, dove dirige una scuola teatrale.

Da giovane vendeva stoffe e riuscì a partire alla volta del suo sogno, grazie ad una attrice.

Entrò nella compagnia di prosa della Rai, e trovò un grande successo nazionale grazie allo Zecchino d’oro, dove interpretava la spalla di Mago Zurlì, ovvero lo scansonato Richetto.

Nel contempo diede la voce a Topo Grigio, il pupazzo più famoso d’Italia e gliela prestò fino al 2006. Ora quella voce continua, con un altro doppiatore ad intenerirci, e a ricordarci “quando eravamo bambini”.

Gioviana Tedeschi

Gioviana Tedeschi, giornalista pubblicista di Lucera (Fg). Attualmente addetto stampa e responsabile del Fondo Ambiente Italiano, Gruppo FAI Lucera, e di una rubrica pubblicitaria sul web. Corrispondente per emittenti locali, vicina al mondo della sensibilizzazione, prosegue la sua formazione scientifica presso l'Università degli Studi di Foggia.

One comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un like a Resto al Sud

Start Franchising

 ATTENZIONE 

Si avvisano tutti i gentili utenti di www.restoalsud.it e delle nostre pagine Social che, per motivi non dipendenti dalla nostra volontà, stanno arrivando email contenenti virus informatici dall’indirizzo di posta elettronica di Resto al Sud che invitano ad aprire un file compresso *.zip contenente un virus (riconosciuto ed eliminato comunque dai migliori antivirus), simulando una risposta ad una mail propria o di terzi ed inserendo il testo del mittente per intero.
Vi esortiamo quindi a STARE MOLTO ATTENTI alle email di questo tipo e a non aprire mai l’allegato in esse contenuto.
Grazie mille e buona giornata.

Top