Questo sito contribuisce alla audience di

Grottole, i “volontari” diventano cittadini onorari

Shares

C’è il 35enne ingegnere informatico di origini Italiane ma nato e cresciuto a Buenos Aires. La fotografa filippina che vive a Melbourne. La guida culturale canadese che organizza esperienze di tango per i turisti in Argentina. E ancora, l’ex project manager che si dedica all’insegnamento e l’ex pompiere di New York che ha scoperto di avere origini lucane.

Italian Sabbatical

Sono i cinque nuovi cittadini onorari di Grottole: Pablo Colangelo, Anne Tachado, Helena Werren, Remo Sciubba e Darrell Pistone. Selezionati tra le oltre 280.000 persone che si sono candidate per partecipare al progetto Italian Sabbatical, l’iniziativa ideata dalla piattaforma Airbnb con l’impresa sociale Wonder Grottole, hanno collaborato con la popolazione locale, mettendo a disposizione le proprie competenze per sviluppare un’offerta di turismo esperienziale in grado di attrarre visitatori da tutto il mondo.

Leggi. Grottole, da tutto il mondo pronti a ripopolare il borgo fantasma

Dopo tre mesi di permanenza nel piccolo borgo del materano, i cinque volontari dell’Italian Sabbatical hanno portato a termine la loro missione, meritandosi la cittadinanza onoraria, conferita ufficialmente dal sindaco di Grottole, Francesco De Giacomo “per l’eccezionale impegno profuso nello sviluppo del turismo esperienziale e nella promozione del nostro territorio, con l’auspicio che continuino ad essere ambasciatori di Grottole nel mondo”, come si legge nella delibera del consiglio.

Le offerte di turismo esperienziale

In tre mesi di permanenza, la storia del piccolo borgo di Grottole, con i suoi 300 abitanti e le oltre 600 case vuote, è rimbalzata sui media di tutto il mondo, attraendo giornalisti, turisti e semplici curiosi.  I volontari hanno lavorato con la popolazione locale per creare 6 nuove offerte di turismo esperienziale (tutte prenotabili sulla piattaforma Airbnb ), già testate da oltre 100 ospiti, hanno riqualificato l’orto comunitario e organizzato corsi di inglese per i commercianti, ora riuniti in un’associazione che avrà tra i suoi obiettivi, anche quello di supportare le iniziative turistiche del territorio.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un like a Resto al Sud

 ATTENZIONE 

Si avvisano tutti i gentili utenti di www.restoalsud.it e delle nostre pagine Social che, per motivi non dipendenti dalla nostra volontà, stanno arrivando email contenenti virus informatici dall’indirizzo di posta elettronica di Resto al Sud che invitano ad aprire un file compresso *.zip contenente un virus (riconosciuto ed eliminato comunque dai migliori antivirus), simulando una risposta ad una mail propria o di terzi ed inserendo il testo del mittente per intero.
Vi esortiamo quindi a STARE MOLTO ATTENTI alle email di questo tipo e a non aprire mai l’allegato in esse contenuto.
Grazie mille e buona giornata.

Top