Humus job, la piattaforma di ricerca lavoro dedicata all’agricoltura

Shares

Un servizio dedicato all’assunzione di manodopera in agricoltura che promuove contratti etici e regolari. E’ la neonata Humus,  che favorisce la condivisione tra le aziende e rilasciando un bollino etico di qualità del lavoro.

Il primo Job sharing agricolo

Humus è il primo servizio di Job Sharing Agricolo che permette alle piccole aziende agricole di mettersi in rete per rendere sostenibile l’assunzione di personale. Humus è la soluzione integrata ai problemi dell’assunzione  in agricoltura. Attraverso Humus Job, è possibile trovare manodopera per la propria azienda, in maniera rapida, garantita e regolare.

Il bollino etico

Humus rilascia alle aziende che scelgono di entrare nell’Ecosistema Humus Job, il bollino etico di qualità del lavoro, che consente una promozione on-line dedicata sui nostri canali social e sul nostro sito. Le aziende virtuose hanno finalmente una vetrina dove farsi conoscere. Attraverso la sigla di contratti di rete territoriali, rende possibile per le aziende la condivisione di manodopera. Grazie alla circolarità stagionale di produzioni differenti, ogni azienda impiegherà il lavoratore solo il tempo necessario e a fine mese pagherà in percentuale la risorsa.

La soluzione per combattere il caporalato

 

Humus nasce per combattere le derive del caporalato e del lavoro grigio, per uscire dall’informalità nell’assunzione dei lavoratori in agricoltura. Le aziende possono usufruire di vantaggi economici e temporali da un’assunzione condivisa attraverso uno strumento comodo e funzionale. I braccianti agricoli potranno vedersi garantito un contratto regolare in agricoltura per tutto l’anno.

Il team di Hummus

Humus si sviluppa in Valle Grana, in Piemonte. Nasce dalla dedizione dei due fondatori, Elena e Claudio, impegnati da anni in progetti di sviluppo territoriale e di integrazione. Il team è composto dai due fondatori e da un collaboratore. Tutti i componenti hanno maturato una lunga esperienza nella gestione di progetti di inserimento nel mondo del lavoro di migranti e rifugiati politici. Claudio Naviglia, in Humus, si occupa della gestione economico-finanziaria della società, Elena Elia, responsabile della comunicazione e marketing, gestisce le relazioni con le imprese. Luca Barraco uno dei promotori del contratto di rete InGrana, del quale adesso è presidente, supporta Humus nella gestione delle relazioni con gli imprenditori agricoli.

NaturaSì: investitore istituzionale di Humus

Humus è in crowfunding su Live.impact.Trust.Act. Anche NaturaSì, da sempre impegnata nella promozione dell’agricoltura biodinamica e biologica, condivide visione e valori di HUMUS contribuendo alla campagna di equity crowdfunding su “Per NaturaSì camminare accanto a Humus, significa anche coinvolgere tutti gli attori della filiera, dai produttori, ai lavoratori fino ad arrivare ai consumatori”.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top