I rural blogger raccontano le bellezze siciliane

Shares

Un Blog Tour in Sicilia per scoprire destinazioni, condividere esperienze di viaggio e raccontare la straordinaria offerta territoriale dell’isola. Un percorso innovativo, in cui le imprese si confronteranno con i Blogger  per una comunicazione mediatica in diretta. Perché sta cambiando il modo di viaggiare, di acquisire informazioni, di scegliere le destinazioni. L’iniziativa è realizzata dall’assessorato regionale Agricoltura, Sviluppo Rurale e Pesca Mediterranea, con Fausto Faggioli, presidente E.A.R.T.H. Academy e Michele Luconi, presidente E-xtrategy Company. Il Tour sarà presentato oggi alle 19, nell’agriturismo Antica stazione di Ficuzza, vicino Corleone. Titolo del workshop è: “I Rural Blogger incontrano la Sicilia“.

L’iniziativa del Blog Tour, nuovo e moderno strumento di promozione 2.0, è un’opportunità importante per la Regione siciliana per farsi ulteriormente conoscere in Rete e rientra nell’ambito di un più vasto progetto a 360°  per mettere a sistema tutti i settori della filiera Agricoltura-Turismo-Ambiente-Cultura, che insieme sono una forza per lo sviluppo del Territorio e oggi più che mai vanno rafforzati per promuovere congiuntamente le eccellenze siciliane: ospitalità, ambiente, cultura, storia e tradizioni.

Il Blog Tour  – sostiene Fausto Faggioli, promotore del progetto – è un’iniziativa per fare business e raccogliere buoni frutti per affrontare le nuove sfide della competizione internazionale. Oggi si pianificano in rete gli aspetti principali del viaggio, si acquistano on-line alcuni servizi, ci si sposta con applicazioni e guide portatili sugli smartphone. Nuovi, semplici e sempre più economici strumenti tecnologici hanno aperto la strada alla conoscenza diretta. Internet ha reso disponibili prezzi, luoghi, immagini e livelli di interazione  in tempo reale  con i Territori attraverso la Rete e i social network“.

L’obiettivo – aggiunge Fabrizio Viola, dirigente IV Servizio Interventi di Sviluppo Rurale e Azioni Leader Assessorato dell’Agricoltura, dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea, Regione Siciliana –  è quello di sviluppare sistemi territoriali integrati che, superando i localismi e le frammentazioni esistenti, operino in una logica di rete. Oggi l’ospite vuole interagire con il Territorio, con  le persone che incontra, alla ricerca di emozioni che lo facciano sentire a casa, anzi uno di casa e la presenza dei blogger è una nuova frontiera per comunicare, in linea con il nuovo modo di utilizzare il web, pur nella convinzione che nulla sostituisce una stretta di mano o il sapore di un prodotto tipico che non mancheranno mai in questo nostro Territorio aperto al futuro“.

La tendenza delle persone a utilizzare per il loro viaggio  modelli “innovativi” disponibili soprattutto sul web – continua Faggioli – deve far riflettere non solo gli imprenditori, ma anche gli stake holders e i portatori d’interesse collettivi dei Territori Rurali. Se per i viaggiatori non vi sono difficoltà nell’utilizzo degli strumenti ma solo benefici, molta è  ancora la fatica da parte degli imprenditori nel valutare come tutto ciò si stia trasformando in nuovi comportamenti. Prima erano i libri, i film gli elementi capaci di influenzare le scelte dei turisti/viaggiatori, oggi tutto questo si è trasferito sui social e ottimo percorso comunicativo per il nostro mondo rurale è il progetto Rural Pride che sta creando una grande rete fra tutti quelli che sostengono la Ruralità“.

Nell’ambito di un rinnovato approccio di marketing territoriale – termina Michele Luconi – che collega turisti-territori-residenti, i Blogger  racconteranno in tempo reale, attraverso i canali social, un’esperienza genuina, autenticamente vissuta in quella emozionante atmosfera che solo la Sicilia, attraverso i suoi molteplici spaccati, riesce a garantire“.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Roberto Zarriello

Laureato in Scienze Politiche all’Università degli Studi di Bari, è giornalista, saggista e docente di Comunicazione digitale e Social Media all’Università Telematica “Pegaso”, e in vari master universitari. Ha collaborato con le Cattedre di Organizzazione e Comunicazione degli Uffici Stampa - URP e di Pianificazione Media e Comunicazione dello Sport della Facoltà di Scienze della Comunicazione all’Università “La Sapienza” di Roma. Scrive di comunicazione, internet e nuove tecnologie per l'Huffington Post, coordina l'area glocal news di Tiscali.it e cura sul portale un focus dal titolo ”Innovare l'informazione nell'era dei social media”. Collabora dal 2003 con il gruppo Espresso, con cui ha creato il progetto Città 2.0 su Repubblica.it. È fondatore e direttore responsabile del magazine di cultura e innovazione RestoalSud.it e dirige la RestoalSud Academy. Ha pubblicato il volume Penne Digitali 2.0 - Fare informazione online nell’era dei blog e del giornalismo diffuso, edito dal Centro di Documentazione Giornalistica, e Social Media Marketing - Strumenti per i nuovi Comunicatori Digitali, edito da Franco Angeli. In passato coordinatore della Commissione "Didattica della Comunicazione Didattica" dell'USR Molise e ha ricevuto nel 2015 il Premio Giornalistico Nazionale “Maria Grazia Cutuli” per la categoria “web, editoria digitale”.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top