Questo sito contribuisce alla audience di

I rural blogger raccontano le bellezze siciliane

Shares

Un Blog Tour in Sicilia per scoprire destinazioni, condividere esperienze di viaggio e raccontare la straordinaria offerta territoriale dell’isola. Un percorso innovativo, in cui le imprese si confronteranno con i Blogger  per una comunicazione mediatica in diretta. Perché sta cambiando il modo di viaggiare, di acquisire informazioni, di scegliere le destinazioni. L’iniziativa è realizzata dall’assessorato regionale Agricoltura, Sviluppo Rurale e Pesca Mediterranea, con Fausto Faggioli, presidente E.A.R.T.H. Academy e Michele Luconi, presidente E-xtrategy Company. Il Tour sarà presentato oggi alle 19, nell’agriturismo Antica stazione di Ficuzza, vicino Corleone. Titolo del workshop è: “I Rural Blogger incontrano la Sicilia“.

L’iniziativa del Blog Tour, nuovo e moderno strumento di promozione 2.0, è un’opportunità importante per la Regione siciliana per farsi ulteriormente conoscere in Rete e rientra nell’ambito di un più vasto progetto a 360°  per mettere a sistema tutti i settori della filiera Agricoltura-Turismo-Ambiente-Cultura, che insieme sono una forza per lo sviluppo del Territorio e oggi più che mai vanno rafforzati per promuovere congiuntamente le eccellenze siciliane: ospitalità, ambiente, cultura, storia e tradizioni.

Il Blog Tour  – sostiene Fausto Faggioli, promotore del progetto – è un’iniziativa per fare business e raccogliere buoni frutti per affrontare le nuove sfide della competizione internazionale. Oggi si pianificano in rete gli aspetti principali del viaggio, si acquistano on-line alcuni servizi, ci si sposta con applicazioni e guide portatili sugli smartphone. Nuovi, semplici e sempre più economici strumenti tecnologici hanno aperto la strada alla conoscenza diretta. Internet ha reso disponibili prezzi, luoghi, immagini e livelli di interazione  in tempo reale  con i Territori attraverso la Rete e i social network“.

L’obiettivo – aggiunge Fabrizio Viola, dirigente IV Servizio Interventi di Sviluppo Rurale e Azioni Leader Assessorato dell’Agricoltura, dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea, Regione Siciliana –  è quello di sviluppare sistemi territoriali integrati che, superando i localismi e le frammentazioni esistenti, operino in una logica di rete. Oggi l’ospite vuole interagire con il Territorio, con  le persone che incontra, alla ricerca di emozioni che lo facciano sentire a casa, anzi uno di casa e la presenza dei blogger è una nuova frontiera per comunicare, in linea con il nuovo modo di utilizzare il web, pur nella convinzione che nulla sostituisce una stretta di mano o il sapore di un prodotto tipico che non mancheranno mai in questo nostro Territorio aperto al futuro“.

La tendenza delle persone a utilizzare per il loro viaggio  modelli “innovativi” disponibili soprattutto sul web – continua Faggioli – deve far riflettere non solo gli imprenditori, ma anche gli stake holders e i portatori d’interesse collettivi dei Territori Rurali. Se per i viaggiatori non vi sono difficoltà nell’utilizzo degli strumenti ma solo benefici, molta è  ancora la fatica da parte degli imprenditori nel valutare come tutto ciò si stia trasformando in nuovi comportamenti. Prima erano i libri, i film gli elementi capaci di influenzare le scelte dei turisti/viaggiatori, oggi tutto questo si è trasferito sui social e ottimo percorso comunicativo per il nostro mondo rurale è il progetto Rural Pride che sta creando una grande rete fra tutti quelli che sostengono la Ruralità“.

Nell’ambito di un rinnovato approccio di marketing territoriale – termina Michele Luconi – che collega turisti-territori-residenti, i Blogger  racconteranno in tempo reale, attraverso i canali social, un’esperienza genuina, autenticamente vissuta in quella emozionante atmosfera che solo la Sicilia, attraverso i suoi molteplici spaccati, riesce a garantire“.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Roberto Zarriello

Imprenditore digitale, saggista, giornalista – Brand Journalism Expert -. Ho fondato startup come Digital Media e InstaGo, società specializzata in gestione profili e pagine Instagram, ho creato e dirige la prima Digital Academy del Sud (main partner Conad, Tiscali, Resto al Sud) sul talento digitale, lanciato il primo think tank sul giornalismo e la comunicazione digitale (Comunicatori Digitali Associati in collaborazione con GSA). Laureato in Scienze Politiche all’Università degli Studi di Bari, oggi sono Docente di Comunicazione Digitale e Social Media all’Università Telematica “Pegaso” e in vari master universitari (Roma, Ferrara, Foggia, Unimol, Milano). Sono stato formatore per la Corte Costituzionale (ufficio stampa 2.0 e social media) e Web Editor dell’Isola d’Elba occupandomi di riscrivere e riprogettare l’intero processo di comunicazione e relativo piano editoriale. Ho collaborato con le Cattedre di Organizzazione e Comunicazione degli Uffici Stampa e di Pianificazione Media e Comunicazione allo Sport della Facoltà di Scienze della Comunicazione all’Università “La Sapienza” di Roma. Sono stato speaker e moderatore di molti eventi sul digital negli ultimi 15 anni tra cui Web Marketing Festival, Festival del Giornalismo, SMAU, Ninja Talk, ed una serie di convegni e conferenze con Ordine dei Giornalisti (in 10 regioni italiane), Centro di Documentazione, Primo Piano Formazione, TVLP (anche all’ambasciata USA in Italia) fino a organizzare “La Battaglia delle Idee” evento che ha visto radunate a Salerno oltre 1.000 startup e agenzie di marketing digitale. Scrivo di comunicazione, web e nuove tecnologie su HuffingtonPost.it e coordino il social media team di Tiscali.it come consulente. Dal 2003 collaboro con il gruppo Espresso, con cui ho creato il progetto “Città 2.0” su Repubblica. Seguo diversi progetti editoriali dedicati alla cultura e all’innovazione. Ho coordinato fino al 2017 la prima Commissione sulla didattica digitale del MIUR istituita dall’USR Molise. Ho scritto libri per il Centro di Documentazione Giornalistica (2 edizioni di Penne Digitali + 2 edizioni di Brand Journalism) e per Franco Angeli Editore. Nel 2015 ho ricevuto il premio Giornalistico Nazionale ‘Maria Grazia Cutuli’ per la categoria “Web, Editoria digitale”.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top