Il leader delle Parafarmacie è di Catania

Shares

è il nuovo presidente della Federazione nazionale Parafarmacie italiane. La votazione online ha avuto corso nella giornata del 30 aprile sul sito www.federazioneparafarmacie.it e si e’ conclusa con oltre l’80% delle preferenze a favore di Gullotta. I farmacisti candidati erano dieci.

Siciliano, 34 anni, Davide Giuseppe Gullotta è laureato in Chimica e Tecnologie Farmaceutiche all’Università di Catania.

Dopo aver conseguito diverse specializzazioni (“Diagnostica e Farmaceutica Molecolare”, “Bioetica e Sessuologia”) ha lavorato come ricercatore presso il reparto di Endocrinologia dell’ospedale Garibaldi di Catania. E’ attualmente presidente LIFI (liberi Farmacisti Italiani) e promotore dei ricorsi in Corte Costituzionale e Corte di Giustizia Europea per il riconoscimento della Fascia C.

“Da questo momento in avanti non c’è più tempo da perdere – dichiara il nuovo presidente –. Le parafarmacie sono sempre più una realtà dalla quale non si puo’ prescindere: la mia presidenza servirà a consolidare i risultati ottenuti a sei anni dalla nostra nascita e soprattutto a portare a compimento la battaglia sulla fascia C. Il nostro coraggio, la determinazione e soprattutto la professionalità ci stanno già premiando”.

L’ufficializzazione della carica, e il relativo passaggio di consegne con l’attuale presidente in uscita, Giuseppe Scioscia, avverrà nel corso di un’assemblea prevista entro la metà di giugno.

Emilio Lanese

Collaboro con Primapress Agenzia di Stampa Nazionale, occupandomi principalmente del settore cultura. Per la stessa sono stato corresponsabile fanpage. Collaboro con Gosalute, per il quale svolgo le medesime mansioni. Ho lavorato per Lookout-tv.eu, Gotecno e mi sono occupato di Gomolise. Attualmente lavoro con la redazione di Restoalsud per la quale realizzo articoli e ne gestisco l’editing; mi occupo del settore salute e benessere di Gosalute per Tiscali e gestisco la piattaforma Thelemapress per l’inserimento di contenuti su Tiscali per Campania, Puglia, Calabria e Sicilia.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top