“Le persone che lavorano insieme vinceranno. Sia che si stia lottando contro una complessa difesa di football, o contro i problemi della società moderna.”  Vince Lombardi è un allenatore di football americano, e probabilmente è così che ci sentiamo noi di Talent Garden : un po’ allenatori e un po’ pionieri di un nuovo modo di pensare l’economia e di fare impresa. La rete dei Talent Garden ( ce ne sono 7 in tutta Italia e l’ottavo sta nascendo in Calabria, ovvero a Rende) si sviluppa con una mission ben precisa : costruire uno spazio di coworking dedicato a chi ha la passione per le nuove tecnologie provando a connettere tutti i professionisti di questo settore che ormai rappresenta il futuro economico delle giovani generazioni.

Personalmente, ho lavorato diversi anni in una azienda tradizionale, una importante azienda del tessuto economico calabrese con una proprietà famigliare molto presente e in grado di dimostrare di essere sempre avanti con le proprie intuizioni. Vivendo e lavorando all’interno della Callipo, ho capito ancora di più quante e quali siano le potenzialità del capitale umano, e quanto l’innovazione possa dare una spinta enorme alla riqualificazione di queste aziende che sono la tradizione della nostra regione. Vivere un’impresa da dentro mi ha aiutato a capire le difficoltà che ci sono in questo Paese, e soprattutto in Calabria, difficoltà logistiche, difficoltà culturali che impediscono a molti di credere che ogni azienda che nasce è un patrimonio di tutti e non basta essere un bravo impiegato per garantirne la sopravvivenza.

Probabilmente c’è qualcosa oggi che è necessario fare in più per costruire un modello economico migliore, per fare in modo che tutti possano crearsi un lavoro, per cambiare l’assurda mentalità dell’individualismo e dell’invidia per ciò che fanno gli altri. Talent Garden non è solo un’azienda della We-Economy, è un modo nuovo di pensare al business e di approcciarsi a ciò che emerge anche nei nostri territori, la voglia di fare, di rischiare con una propria idea, di creare innovazione per dare servizi alla collettività, di credere in se stessi e nel fatto che la tecnologia abbatte ogni ostacolo logistico.

Ci siamo ritrovati in 6 con questo pesniero fisso : io, Lucia, Francesco, Raffaele, Antonio e Salvatore…una generazione di 30enni che ha messo in gioco le proprie competenze e i propri risparmi per provare a innescare il circuito della condivisione e del fare rete. Talent Garden Cosenza diventerà la nuova dimora dei professionisti dell’ICT, dei creativi della comunicazione e del digital design, dei blogger e di tutti gli startupper dell’era digitale, con un obiettivo molto importante: stimolare il tessuto sociale, culturale ed economico del territorio ad innovare e innovarsi per risvegliare capitali e risorse, creando così opportunità di business attraverso le nuove tecnologie. Talent Garden Cosenza intende costruire una comunità di innovatori che lavorano insieme e incrementano le proprie reti sociali grazie alla condivisione di competenze e idee. L’eccellenza, il talento e la professionalità saranno i motori che accelereranno il business di tutti coloro che decideranno di abitare il Talent Garden Cosenza, rendendolo sede della propria azienda.

Per costruire la “community degli innovatori”, una modalità importante del Talent Garden è la selezione: solo i migliori del proprio settore e coloro che hanno uno spirito di condivisione e cooperazione potranno entrare in Talent Garden Cosenza. Nasce così il TAG Factor, evento che si colloca nell’ambito del programma “La Primavera dei Talenti” organizzato da TAG Cosenza. Il TAG Factor si svolgerà sabato 10 maggio alle 17.30 presso l’Officina delle Arti ( altro esempio e patrimonio di innovazione sociale)in Via Carducci 16, Cosenza; e fino alle ore 24:00 di giovedì 8 maggio sarà possibile registrarsi per partecipare come pubblico o da protagonisti. I talenti saranno giudicati da due Commissioni: la prima composta da esperti del mondo dell’innovazione, della comunicazione e dell’imprenditoria ( Angelo Marra , Presidente Giovani Confindustria di Reggio Calabria e promotore di Imprendireggio; Antonio Perdichizzi, Presidente Giovani Confindustria Catania e promotore di Working Capital; Fiorentino Sarro, Coordinatore della task force per l’innovazione dell’azienda Rubbettino; Domenico Ielasi, Amministratore di Artemat); la seconda da tutto il pubblico presente. I premi in palio saranno 2: una membership TAG-PEOPLE assegnata dalla commissione di esperti e una membership TAG-FLEX assegnata dal pubblico. Il regolamento e il form di registrazione al TAG FACTOR come pubblico o come talento in gara, sono reperibili su tagfactor.eventbrite.it .

Il Talento non può crescere se non in un giardino fatto di professionisti e innovatori che vogliono cambiare il mondo. E come nel football bisogna avere i migliori elementi per scommettere con un codice promo, sulla vittoria del team.