Il primo caso del Centro-Sud di allergia alla carne rossa

Shares

Riguarda un uomo di circa 50 anni di Reggio Calabria il primo caso, registrato al Centro-Sud, di allergia alla carne rossa.

Durante la notte ha manifestato sintomi di perdita di conoscenza e reazioni cutanee. A cena aveva mangiato copiose quantità di carne rossa.

A riportarlo è il sito dire.it.

L’uomo in passato era stato punto da zecche.

Ma in Italia i centri in grado compiere indagini di questo tipo di reazione sono pochi. Sino ad ora, tutti i casi, si erano registrati al Nord-Est e raramente al Nord-Ovest.

Non c’è terapia in casi del genere. La migliore condizione è la prevenzione. Lo spiega il presidente degli Allergologi e Immunologi Ospedalieri Italiani, Beatrice Bilò.

Reggio Calabria è uno dei centri che nel Sud possono scoprire tale tipo di allergia.

Comunque, secondo la scienza, c’è un rapporto tra le punture di zecca e lo scatenarsi dell’allergia.

Riccardo Trecca

Giornalista e blogger.

Comments (2)

  • Avatar

    Splendide Mendax

    22 Ottobre 2016 - 22:10

    te credo chissà che ce mettono dentro là….qui pascolano nei prati, la vedo difficile

    Rispondi
  • Avatar

    Giuseppe Armati

    24 Ottobre 2016 - 13:07

    progettato a Cipro. Fecondato a Pocatello, innestato a Vancouver,allevato a Zanzibar, macellato a Canigattì. Distribuito dalla CCIAA di machilosà. Dite che è rossa la carne? Ma va a capire da cosa è dato il rosso, potrebbe essere di origine comunista, quindi di che ci meravigliamo’ In fondo è un fenomeno sociale:la carne.Poveri noi.

    Rispondi

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top