Quando si pensa al Salento vengono subito in mente i Negramaro e la pizzica.
Ma il Salento non è solo questo. C’è un fermento artistico molto importante che negli anni ha fatto emergere artisti e band di notevole spessore e tra questi c’è sicuramente La Municipàl.

La Municipàl  è composta da Carmine e Isabella Tundo, originari di Galatina.
Carmine Tundo, dopo il suo progetto solista “Romeus” che lo ha portato a farsi notare da  Caterina Caselli e dalla Sugar, vinse SanremoLab accedendo così a Sanremo Giovani 2010.
Successivamente ha continuato la sua attività da produttore, arrangiatore e autore scrivendo canzoni per artisti emergenti e non come Malika Ayane e infatti, durante un tour insieme, compone il brano “Il tempo non inganna”, che diventa singolo dell’album.

La svolta arriva con la band che nasce nel 2013 e inizia a far parlare di se.
Arrivano in finale al Premio Fred Buscaglione 2016, aggiudicandosi il Premio MEI. Sempre nel 2016 pubblicano un LP, “Le nostre Guerre Perdute”, prodotto dallo stesso Carmine Tundo e, nel febbraio 2017, Il singolo “L’universitaria fuori sede”, che viene trasmesso in rotazione su VH1 e MTV.

Il 16 Febbraio 2018 hanno pubblicato il video del nuovo singolo “Lampadine”.
Un piccolo video racconto di quello che è stato, “Le nostre guerre perdute tour” che ha toccato circa 150 città italiane.

Video: La Municipàl – “Lampadine”

Nell’estate 2017 sono stati tra i protagonisti di uno degli eventi più belli in Puglia – incontro organizzato da una squadra di ragazzi che ha messo cuore e anima per una manifestazione importante come il Taranto Rock Festival in cui si sono esibiti anche Luca Madonia e i Management del dolore post-operatorio -.

Ad essere sincero, e guardando dal vivo la performance della band salentina, ero sicuro che avrebbero partecipato al Festival di Sanremo, portando una musica di qualità in grado di non lasciare indifferenti nemmeno gli addetti ai lavori presenti alla manifestazione.

 

“Se riusciamo a creare un circuito forte si può arrivare a

qualcosa di importante come è stato fatto in altre città.”

Carmine Tundo

 

In un’intervista pubblicata il 14 Marzo 2017, prodotta da Leonardo Solidoro, Carmine Tundo racconta di come è nata l’idea de La Municipàl e dice delle cose molto interessanti che dovrebbero far capire quanto sia importante fare rete ai tanti che sognano di far conoscere la propria musica soprattutto attraverso i live..

La Municipàl è l’esempio lampante dell’amore che si ha per la propria terra, sentimento che è possibile percepire solo ascoltando le loro canzoni e la solidarietà artistica tra chi vuole fare musica, può realmente portare nuova musica nel circuito italiano fatto di locali e localini che di tasca loro investono per far ascoltare quello che c’è di buono in Italia nel campo della musica.

Mi auguro che la vita artistica di questa band salentina possa far comprendere ai tanti artisti emergenti e indipendenti presenti in Italia che solo facendo rete, facendo squadra, è possibile fare un percorso artistico il cui obiettivo sia quello di far conoscere la propria musica e metterla al giudizio di chi la ascolta, perché la gente è alla continua ricerca di musica nuova ed interessante.