Questo sito contribuisce alla audience di

Il tour Sic2Sic fa tappa in Puglia: 1.000 km in bicicletta per raccontare la biodiversità

Shares

Riparte il 24 settembre da Manfredonia per percorrere, in un mese, oltre 1.000 km in bicicletta lungo la Puglia attraversando 140 comuni, il tour “Sic2Sic – In bici attraverso la Rete Natura 2000”, progetto finanziato dal programma comunitario LIFE e guidato da ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, ossia la principale istituzione italiana di studi ambientali) con la partecipazione di Ares 2.0, FIAB Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta ed Enne3, il cui obiettivo è quello di portare tra la gente, le imprese, le istituzioni e le scuole i valori della biodiversità e della Rete Natura 2000* contribuendo a superare quella soglia del 44% di popolazione che dichiara di conoscere la biodiversità.

Il progetto

Partito nel maggio 2018 il progetto LIVE Sic2Sic si propone di percorrere in bicicletta 7 regioni italiane per un totale di 6.000 km e 100 tappe e, ad oggi, ha già coinvolto Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Umbria, Sardegna e Piemonte, attraversando 650 comuni e 228 siti della Rete Natura 2000*, ovvero 3.500 km pedalati, 140 incontri istituzionali con le amministrazioni locali e le imprese, oltre 28 eventi informativi nelle scuole, 2.500 persone intervenute alle tappe pubbliche del tour e oltre 10.000 follower sui canali informativi Sic2Sic.

L’avventura LIVE Sic2Sic in bicicletta riparte martedì 24 settembre da Manfredonia per concludersi il 19 ottobre a Lecce: protagonista sarà questa volta la regione Puglia e i tantissimi siti della Rete Natura 2000* presenti nella regione. Fitto il calendario d’incontri istituzionali, attività di informazione nelle scuole ed eventi di dibattito pubblico sui molti temi che spiegano il valore della biodiversità.

Le tappe del percorso

Aperte a tutti con partecipazione gratuita sono le 4 tappe di pedalata pubblica in compagnia dei ricercatori di ISPRA e delle guide di FIAB-Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta: domenica 29 settembre con un percorso di poco più di 7 km alla scoperta della zona umida di Trinitapoli; domenica 6 ottobre, da Ruvo a Castel del Monte alla scoperta del parco Nazionale dell’Alta Murgia; domenica 13 ottobre con un percorso nella città di Taranto e sabato 19 ottobre alla scoperta dell’Oasi Le Cesine nel Salento.

La conclusione

La tappa pugliese del tour avrà il suo momento conclusivo venerdì 18 ottobre a Lecce, presso le Officine Cantelmo, in Viale M. de Pietro, 8, con il workshop regionale del Progetto LIFE “Sic2Sic – In bici attraverso la Rete Natura 2000 italiana”. Organizzata in collaborazione con Arpa Puglia, la giornata sarà l’occasione per tranne un bilancio a conclusione delle 4 settimane di pedalate lungo la regione e per confrontarsi con i rappresentanti delle istituzioni regionali e locali sui temi di mobilità sostenibile ma anche per sottolineare l’importanza della valorizzazione delle aree protette delle Rete Natura 2000.

Anna Laura Maffei

Giornalista, blogger ed esperta di comunicazione, scrive di sociale, di innovazione e di cultura. È communication manager di Digital Media, service giornalistico di Tiscali.it e main partner di RestoalSud.it, portali d’informazione per i quali scrive i suoi articoli. Per la testata RestoalSud.it ricopre il ruolo di caporedattrice dal 2014, ha curato la selezione e l’editing dei testi dell’omonimo libro ("#RestoalSud", Pietre Vive Editore, 2018) ed è coordinatrice didattica della Resto al Sud Academy, l’incubatore di talenti digitali del Mezzogiorno. Opera come consulente ed esperta di comunicazione digitale e social media per PMI e Startup e svolge attività di ufficio stampa. Ha collaborato con diverse testate informative, rigorosamente “all digital”, tra cui Gosalute.it, TerzoSettore TV e Look Out TV, quest’ultima tra le web tv di riferimento nell’ambito del racconto delle culture, diretta da Claudio Martelli, di cui è stata project manager. È coautrice della seconda edizione di “Brand Journalism. Storytelling e marketing: nuove opportunità̀ per i professionisti dell’informazione” (edita dal Centro di Documentazione Giornalistica).

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un like a Resto al Sud

 ATTENZIONE 

Si avvisano tutti i gentili utenti di www.restoalsud.it e delle nostre pagine Social che, per motivi non dipendenti dalla nostra volontà, stanno arrivando email contenenti virus informatici dall’indirizzo di posta elettronica di Resto al Sud che invitano ad aprire un file compresso *.zip contenente un virus (riconosciuto ed eliminato comunque dai migliori antivirus), simulando una risposta ad una mail propria o di terzi ed inserendo il testo del mittente per intero.
Vi esortiamo quindi a STARE MOLTO ATTENTI alle email di questo tipo e a non aprire mai l’allegato in esse contenuto.
Grazie mille e buona giornata.

Top