Niente più stoviglie in plastica alle Isole Tremiti. A deciderlo è stato Il sindaco, Antonio Fentini, che ha firmato un’ordinanza con la quale, dal prossimo primo maggio, sulle Diomedee saranno vietate tutte le stoviglie in plastica e al loro posto potranno essere usati solo contenitori biodegradabili.

Previste sanzioni per chi trasgredirà: commercianti o clienti saranno puniti con una multa, dai 50 ai 500 euro. Le Tremiti, in passato più volte Bandiera Blu, fanno parte del Parco nazionale del Gargano e una porzione del suo territorio è riserva naturale marina: sulle tre isole vivono poco più di 500 abitanti.

Ma non basta. “Il prossimo passo – ha commentato il sindaco delle Isole Tremiti, Fentini – sarà vietare le bottiglie di plastica e i contenitori di polistirolo, quelli che usano i pescatori per trasportare il pesce e che si ritrovano spesso in mare. Rivolgo un appello a tutti i sindaci delle isole e dei Comuni italiani che si affacciano sul mare a fare lo sesso: vietiamo tutto ciò che è di plastica e i contenitori in polistirolo. Cerchiamo tutti insieme di fare del bene al nostro Pianeta”. Secondo il primo cittadino, le bottiglie in plastica sulle isole Tremiti “possono essere tranquillamente sostituite da quelle in vetro e dai depuratori di acqua che si montano sotto i lavelli delle cucine”.