Questo sito contribuisce alla audience di

La favola del Picerno è realtà: fa festa anche lo “zio d’America”

Shares
La favola del Picerno, promosso in Lega pro

Promozione con due giornate di anticipo e al termine di una cavalcata contraddistinta da 24 vittorie: la favola del Picerno – squadra di un piccolo paese in provincia di Potenza, con 5800 abitanti – è realtà.

Il Picerno ha infatti vinto il campionato di serie D (Girone H) e giocherà nella prossima stagione, per la prima volta nella sua storia, in serie C. A dare la matematica promozione è stato il pareggio in casa nella ‘movimentata’ sfida contro il Taranto, portando a 9 punti il distacco dal Cerignola, secondo in classifica.

Caratteristica fondamentale della stagione vincente del Picerno è stata il sostegno del patron Donato Curcio, un picernese emigrato negli Stati Uniti. Alcuni anni fa Curcio – che è un ricco imprenditore – finanziò i lavori per lo stadio di Picerno che gli è stato intitolato per riconoscenza. Il sostegno di Curcio è continuato per costruire la squadra, allenata quest’anno da Domenico Giacomarro, che ora ha conquistato la promozione.

“E’ un sogno che si realizza – ha commentato il patron Curcio -, abbiamo fatto una grande cosa per Picerno. Sono contento ed emozionato. Ho visto foto e video di questa giornata storica, ho rivisto tutte le immagini e le riprese di queste ultime partite, prima di questo grande passo. E’ davvero qualcosa di indescrivibile. Vedere i gruppi di tifosi organizzati, i nostri ultras, la comunità, uomini, donne, bambini, tutti insieme allo stadio. Sorridere per il Picerno, gioire, è qualcosa davvero di straordinario. E’ stato un anno incredibile, qualcosa mai provata prima”.

Roberto Zarriello

Laureato in Scienze Politiche all’Università degli Studi di Bari, è giornalista, saggista e docente di Comunicazione digitale e Social Media all’Università Telematica “Pegaso”, e in vari master universitari. Ha collaborato con le Cattedre di Organizzazione e Comunicazione degli Uffici Stampa - URP e di Pianificazione Media e Comunicazione dello Sport della Facoltà di Scienze della Comunicazione all’Università “La Sapienza” di Roma. Scrive di comunicazione, internet e nuove tecnologie per l'Huffington Post, coordina l'area glocal news di Tiscali.it e cura sul portale un focus dal titolo ”Innovare l'informazione nell'era dei social media”. Collabora dal 2003 con il gruppo Espresso, con cui ha creato il progetto Città 2.0 su Repubblica.it. È fondatore e direttore responsabile del magazine di cultura e innovazione RestoalSud.it e dirige la RestoalSud Academy. Ha pubblicato il volume Penne Digitali 2.0 - Fare informazione online nell’era dei blog e del giornalismo diffuso, edito dal Centro di Documentazione Giornalistica, e Social Media Marketing - Strumenti per i nuovi Comunicatori Digitali, edito da Franco Angeli. In passato coordinatore della Commissione "Didattica della Comunicazione Didattica" dell'USR Molise e ha ricevuto nel 2015 il Premio Giornalistico Nazionale “Maria Grazia Cutuli” per la categoria “web, editoria digitale”.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top