Questo sito contribuisce alla audience di

La Guida di Repubblica dedicata al Molise: sapori e piaceri di una regione tutta da scoprire

Shares

Per parlare della seconda edizione della Guida La Repubblica dedicata al Molise si potrebbe partire dai numeri che parlano di Eccellenze: 152 ristoranti, 126 botteghe del gusto, 33 caseifici, 104 agriturismi, B e B, country house, 23 location e catering, 18 produttori di vino, 15 produttori di olio per poi completare lo sguardo con le sezioni Tra mare e montagna, Parchi, riserve, laghi, Personaggi e storie, Molise in piazza, Itinerario della birra, Erbe spontanee, Itinerari del gusto e della tradizione, Piatti della memoria e Ricette degli chef. E’ nelle parole del direttore Giuseppe Cerasa che si trova il senso stesso di questa pubblicazione, prezioso vademecum del viaggiatore ma anche di chi vuol conoscere nei dettagli e nelle specificità il Molise, quando scrive nella presentazione “la vita del Molise sta nei volti della sua gente. Un popolo fiero e trasparente, legato alla storia del suo territorio, ansioso di dimostrare le proprie capacità fuori dai confini regionali e nazionali. Volti di gente per bene, come quelli che noi raccontiamo in questa seconda edizione della Guida di Repubblica ai sapori e ai piaceri della regione”.

Le prime pagine accolgono la voce di due testimonial d’eccezione, quella di Sergio Castellitto che scrive: “quello con il Molise è per me un legame di sangue”. Ma anche: “è proprio con il passare degli anni che mi sono reso conto di quanto importante sia stato il ritorno verso le radici”. La seconda voce è quella di Rossella Ferro dello storico pastificio La Molisana che scrive: “penso infatti che oggi più che mai gli imprenditori rivestano una funzione sociale determinante che va ben oltre la produzione di beni di consumo, un ruolo cruciale di osservatori e collettori delle istanze urgenti e profonde del territorio”. La Guida ricca di suggerimenti, foto, proposte, descrizioni, itinerari anche di angoli poco noti è la testimonianza tangibile delle bellezze naturali  ma anche della realtà economica e culturale di un Molise che parte dalle radici per disegnare il futuro. La guida può essere richiesta in edicola, in libreria e on line.
(alla realizzazione della Guida del quotidiano La Repubblica sul Molise ha collaborato anche la nostra collega Maria Stella Rossi a cui vanno i complimenti dello Staff di Restoalsud. Ndr)

 

Maria Stella Rossi

Giornalista e scrittrice con attenzione costante per la storia, i saperi della tradizione e quelli artistici della sua regione, il Molise, nella quale ha scelto di restare, vive in un borgo, Cerro al Volturno, paese a ridosso del Volturno, con castello turrito del XV sec. Autrice di volumi dal carattere storico-artistico quali Il Tombolo nel cuore di Isernia, libro che traccia attraverso l’oralità e le memorie locali la storia di un’arte manuale arrivata ad Isernia nel XV secolo; Le benedettine di San Vincenzo al Volturno( incentrato sulle figure umane, spirituali e culturali delle monache benedettine americane che hanno rifondato il cenobio dell’VIII sec.); Fornelli tra storia e tradizione; Parole canzoni preghiere ed altro in dialetto fornellese con cd di antichi canti e preghiere di fine Ottocento; ha contribuito alla scrittura delle guide turistico- culturali: Scapoli e il Museo della zampogna; Agnone e l’Alto Molise; Il tombolo di Isernia, una suggestione dal passato. Ha realizzato ( in collaborazione ) il Museo civico del Tombolo di Isernia; ha pubblicato la raccolta di racconti Guasti, il volume Alla corte di Valentino ( con Sebastiano Di Rienzo, sarto del noto stilista); scrive per la rivista D’Abruzzo, periodico di turismo- cultura- ambiente, per la rivista Il Ponte Italo-americano che si pubblica negli USA, per il giornale Il Quotidiano del Molise, per i magazine CriticArt e Enneti notizie teatrali e di cultura, per i giornali on line ecodelmolise, gambatesaweb, colibrimagazine, altosannio, teleaesse. Ha vinto il premio speciale di Giornalismo culturale nel 2004. Si interessa di critica d’arte e di cura di cataloghi d’arte. E’ stata nominata dalla Rete Italiana di Cultura popolare ( Torino), Cercatore di Tracce; è ideatrice, organizzatrice e promotrice di convegni, presentazioni e del premio letterario nazionale ( in collaborazione) L’Iguana- Castello di Prata Sannita –CE; ha ideato e realizzato dvd dal carattere artistico; componente di associazioni culturali per la valorizzazione e la diffusione della cultura locale e nazionale.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un like a Resto al Sud

Start Franchising

 ATTENZIONE 

Si avvisano tutti i gentili utenti di www.restoalsud.it e delle nostre pagine Social che, per motivi non dipendenti dalla nostra volontà, stanno arrivando email contenenti virus informatici dall’indirizzo di posta elettronica di Resto al Sud che invitano ad aprire un file compresso *.zip contenente un virus (riconosciuto ed eliminato comunque dai migliori antivirus), simulando una risposta ad una mail propria o di terzi ed inserendo il testo del mittente per intero.
Vi esortiamo quindi a STARE MOLTO ATTENTI alle email di questo tipo e a non aprire mai l’allegato in esse contenuto.
Grazie mille e buona giornata.

Top