Medison è il nome della rock band pugliese nata nel 2008 che ha di recente pubblicato “Il tempo della sera suona in quattro”, ballata pop/bluesy, che in un crescendo esplode richiamando vecchie sonorità classic rock.

La band ha prodottoIdentico”, realizzato e arrangiato dagli stessi musicisti che hanno recitato in “In(di)visibili” (in cui si racconta di rapporti nati in contesti particolari, di sensibilità differenti, di identità, uguaglianza e diversità) e pubblicato due singoli “Anche se scorro come il Tevere” e “Il tempo della sera suona in quattro”.

 

 “Anche se scorro come il Tevere” rockeggiante con un testo solido, con la voce di Francesco Cioffi, la chitarra di Fabrizio Loiodice, il basso Mario Ardito, il piano e il synth di Antonio Piangiolino la batteria di Andrea Piangiolino e i cori Maritè Kabutakapua che caricano l’atmosfera di una forza emozionante. Nel videoclip viene rappresentata una realtà fatiscente, come l’edificio in cui la band suona, e un silenzio irreale rotto soltanto da una canzone in cui il cuore dei Medison è ben presente.

“Il tempo della sera suona in quattro” è il singolo pubblicato il 3 Agosto accompagnato dal videoclip dove l’amore è il baricentro di tutto, Immagini, parole e musica.
Una storia d’amore che volge al termine, le scene che si alternano tra spensieratezza, solitudine e tristezza.

Video: Medison – Il tempo della sera suona in quattro

Anche in questa nuova produzione la band ha mostrato di avere i numeri giusti e le spalle larghe per farsi apprezzare anche dal grande pubblico senza rinunciare alla propria identità, grazie alla voce di Francesco e l’amore trasmesso attraverso le note di Fabrizio, Mario, Antonio, Andrea.

La loro musica non è fatta solo di numeri ma di sensazioni, emozioni. E’ musica fatta come si deve.

La Puglia, oltre ad avere “figli” che stanno facendo bene come Erica Mou, Diodato, La municipal, Michele Bonfitto e i Keplero ha una band che negli ultimi anni ha fatto tanti sacrifici, provato, suonato tanto e ha messo il cuore in ogni nota e parola: loro sono i Medison.