Le emozioni di Portland

Shares

La pioggia, il colore verde, la seconda storia, gli alberi di Natale in bici, migliaia di cip & ciop, gli abbracci organici, un sasquatch, manteniamola strana, le cougars, i magici negozi di cianfrusaglie, la discoteca silenziosa, la casetta per gli uccelli, 100 anni di design, live dei Pearl Jam, il bagno nel lago, i cubetti di ghiaccio nell’oceano, il caffè lungo con la nonna, il sedere orientale di Los Angeles, l’affascinante smootie ciclabile, le forme della storia, lil-matic, i mostriciattoli in ceramica, 18 ponti, ci credi ai miracoli?, le creature mobili, il sorriso della ragazza liquida, le luci della città, i cocktail di Interurban, il falafel vegano, gli alberi luminosi, i marshmellow, le teste di cervo, l’ultimo tiro di Dame, le telecamere nei piselli, Portlandia, l’apple pie a luci rosse, skidmore bluff, la chitarra di Donato, la ragazza che non balla, la nebbia sulla spiaggia dei cannoni, i biscotti permalosi, i tacos coreani, perché no?, la casa che cammina, la cioccolata giapponese, il mio amico Moby, i saggi consigli del filippino, le lampadine, il caffè innevato per Leandra, l’elefante orientale, menododici, quella frase sulla sabbia, le dame nel saloon segreto, l’iraniano italiano, le uova benedette olandesi, la bambina nella bagnarola, il Tom messicano, quel film nel giardino gentile thailandese, le famiglie Addams che accolgono Luca, lo zucchero cantante, pa-poi giallo, l’arte creativa, ci vorrebbe il mare, i baci di Jessie, i giri del mondo a tavola, l’ultimo giovedì di Alberta, la grande bellezza italiana, la zebra che osserva il volatile sul triciclo.

Filippo Spiezia

Digital Art Director, ora Senior Interaction Designer "elevating the art of storytelling" in Second Story a Portland, OR - USA. Per molti anni ha esplorato i confini del design: digitale, interattivo e multimediale. Ha lavorato in Italia e nel Regno Unito prima di approdare a Second Story, costa ovest degli Stati Uniti. In carriera ha gestito diversi studi di design, lavorando come Art/Creative Director su clienti “Fortune 500” e progetti premiati e recensiti in tutto il mondo, ottenendo numerosi riconoscimenti.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top