Le mafie in Calabria si combattono con i libri

Shares

Magistrati, studiosi, giornalisti e artisti si confrontano sul tema della criminalità. È tutto pronto per la quarta edizione di ‘Trame’ il festival di libri sulle mafie, dal 18 al 22 giugno  nelle piazze di Lamezia Terme, diretto da Gaetano Savatteri e promosso dallaFondazione Trame con la collaborazione dell’ Associazione Antiracket Lamezia Onlus.

Oltre quaranta appuntamenti in cui letteratura, inchiesta, cinema e teatro interagiranno per promuovere la cultura della legalità e della lotta alle mafie.

Tra gli ospiti, magistrati come Nicola Gratteri, Alessandra Cerreti, Michele Prestipino, Giancarlo Caselli, Vincenzo Lombardo, Antonio Ingroia, Sebastiano Ardita, Michele Creazzo; studiosi ed esperti come Enzo Ciconte, John Dickie, Francesco Forgione, Salvatore Lupo, Giovanni Fiandaca, Vittorio Coco, Nando Dalla Chiesa; giornalisti e scrittori come Claudio Fava, Marco Travaglio, Sergio Rizzo, Attilio Bolzoni, Antonello Caporale, Maurizio De Giovanni, Santo Piazzese, Carmine Abate, Carmelo Sardo, Raffaella Calandra; registi e sceneggiatori come Mimmo Calopresti, Gualtiero Peirce, Andrea Purgatori, Monica Zapelli. E ancora, tanti testimoni di storie di impegno e coraggio come Piera Aiello, Caterina Chinnici, Gianluca Manca, Maria Carmela Lanzetta, Francesca Miscimarra, Raffaella Ottaviano, Elena Ferraro, Elisabetta Belgiorno.

Tutti gli incontri di Trame sono gratuiti e avranno luogo dal pomeriggio fino a tarda sera, in spazi pubblici nel cuore della città. Agli incontri, aperti al confronto con il pubblico, si affiancheranno laboratori e progetti paralleli rivolti ai più giovani.

“Le mani sulla città”, è il tema con cui il festival quest’anno si rivolge al suo pubblico. Ispirandosi al celebre film di Francesco Rosi, uscito cinquant’anni fa, Trame.4 offre un programma ricco di appuntamenti sul fenomeno delle espansioni delle mafie nelle grandi città, come Milano, Roma, Napoli e il resto d’Italia. Un panorama ampio sulle varie anime e sensibilità dell’antimafia, per offrire diversi punti di vista.

A caratterizzare la nuova edizione, sarà anche la proiezione dei filmati vincitori del premio speciale “Libero Grassi” per la regione Calabria ideato da Cooperativa Solidaria Onlus e promosso da Confcommercio – Commissione Legalità e Sicurezza. Sul sito www.tramefestival.it  sono disponibili tutte le informazioni, con i luoghi degli incontri, i programmi, e anche un apposita sezione dedicata a come sostenere un appuntamento senza finanziamenti pubblici ma di grande impegno e importanza civile. Trame accoglie anche quest’anno numerosi volontari provenienti da tutta Italia, che con entusiasmo e passione hanno animato le precedenti edizioni del Festival contribuendo al suo successo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Roberto Zarriello

Esperto di strategie editoriali e brand journalism, imprenditore digitale, saggista, giornalista. Ho fondato, tra le altre, startup come Digital Media e GoBrand, creato la prima Digital Academy del Sud, e lanciato Comunicatori Digitali Associati, il primo think tank sul giornalismo e la comunicazione digitale. Laureato in Scienze Politiche all’Università degli Studi di Bari, oggi sono Docente di Comunicazione Digitale e Social Media all’Università Telematica “Pegaso” e in vari master universitari (Luiss, Iusve), formatore per gli organi di comunicazione della Corte Costituzionale, web editor dell’ente per il turismo dell’Isola d’Elba. Fino al 2017 ho coordinato la prima Commissione sulla didattica digitale del MIUR istituita dall’USR Molise. Sono stato speaker e moderatore al Web Marketing Festival, Festival del Giornalismo, SMAU, Ninja Talk, ed una serie di convegni e conferenze con Ordine dei Giornalisti, Centro di Documentazione, Primo Piano Formazione, TVLP, e organizzatore de “La Battaglia delle Idee”. Scrivo di comunicazione, web e nuove tecnologie su HuffingtonPost.it, coordino il social media team di Tiscali.it, e collaboro con il gruppo Espresso. Sono autore di libri per il Centro di Documentazione Giornalistica e per Franco Angeli Editore. Nel 2015 ho ricevuto il premio Giornalistico Nazionale ‘Maria Grazia Cutuli’ per la categoria “Web, Editoria digitale”.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top