Questo sito contribuisce
alla audience di

“Maitunat” di Gambatesa: identità e radici di un popolo

Shares

Generalmente in ogni parte del mondo per festeggiare la fine dell’anno “vecchio” e l’inizio di quello “nuovo” si organizzano cenoni e veglioni, a Gambatesa, un paese del Molise (a confine con la Puglia), tutto questo è inusuale perché ormai da 317 anni si può partecipare a “I Maitunat di Gambatesa-Capodanno gambatesano”, che è il capodanno più antico del Molise.

“A maitunat, è uno stornello augurale in rima, pensato al momento che prende di “mira” bonariamente il padrone di casa e i suoi famigliari.

Il 31 dicembre, dopo la Messa di Ringraziamento delle 17.30 officiata nella Chiesa Madre intitolata a San Bartolomeo Apostolo, nel piazzale antistante l’edificio religioso, avviene la benedizione dei gruppi musicali e a seguire le maitunat al parroco.

Poi, dalle 21.00, gruppi di persone di ogni età, organizzati nelle cosiddette “squadre” (con in testa il “cantore”), sfilano per le strade del paese con strumenti musicali da banda quali trombe, tromboni, bassi a fiato e fisarmoniche, ma anche con strumenti della tradizione quali bufù, sunaglier, pacc’tell, acciarin e tamburell e vanno portando, di casa in casa, a maitunat  al padrone dell’abitazione e ai componenti della famiglia.

I maitunat vengono “portate” ad amici e parenti, ma anche alle persone più in “vista” del paese e cosi via fino al mattino.

Il padrone di casa dopo aver ricevuto i maitunat invita la “squadra” a consumare salumi, dolciumi e bevande varie.

Nel pomeriggio del 1° gennaio, le “squadre” che si sono esibite durante la “notte” si sfidano sul palco allestito in piazza con due marce e ancora maitunat davanti ai molti spettatori accorsi in paese dai paesi limitrofi, ma anche da fuori regione.

Dall’estate del 2008 un gruppo di giovani ha ridato “vita” all’Associazione Culturale “I Maitunat” (creata nel 2000), che dal 2009 si occupa dell’organizzazione del “Capodanno gambatesano” e che ha come scopo quello di promuovere la tradizione più rappresentativa di Gambatesa ossia i maitunat.

Fin dalla sua ricostituzione l’Associazione ha “esportato” il famoso stornello sia fuori paese, sia fuori regione.

Dal 2009 l’Associazione ha inoltre stretto una collaborazione a fini turistico-tradizional-culturali con il club campeggio Molise, che per l’occasione (30-31 dicembre e 1° gennaio) riunisce tutti i camperisti d’Italia.

Nell’ambito dei festeggiamenti del “Capodanno Gambatesano”, la sopracitata associazione organizzatrice, ha indetto da quattro anni un concorso fotografico gratuito, che è rivolto, a tutti coloro che hanno voglia di mettersi alla prova con l’arte della fotografia. L’iscrizione al concorso , potrà avvenire, compilando la relativa scheda disponibile sul sito internet www.maitunat.it, www.gambatesablog.info o su richiesta fornita dai membri dell’Associazione “I Maitunat” che potrà essere inviata, via e-mail all’indirizzo [email protected], entro e non oltre il pomeriggio del 1 GENNAIO 2018.   (Domenico Abiuso)

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top