A Napoli multe con i tablet

Shares

Arrivano i tablet per la Polizia Municipale di Napoli.

A partire dal prossimo mese di gennaio le multe per infrazioni al codice della strada, alle ordinanze e ai regolamenti comunali saranno registrate direttamente dagli agenti con tecnologia digitale.

In questo modo si automatizza una parte del procedimento di notifica riducendo tempi e costi per il cittadino.

Il cittadino che riceve una multa potrà controllare online i dati della contravvenzione e in alcuni casi la foto dell’infrazione.

Diminuiranno in questo modo le possibilità di errore e si ridurranno i contenziosi. Massima trasparenza e sistema numero 1 in Italia per l’anticorruzione.

L’informatizzazione della procedura consentirà anche di liberare risorse impegnate nel trattamento delle multe e avere così più agenti in strada e di cancellare per sempre i costi di notifica (pari a 5 euro per multa) che paghiamo tutti noi cittadini perché a carico del Comune. 

Alessandra Clemente

Alessandra Clemente è la figlia di Silvia Ruotolo, uccisa a Napoli da un branco di camorristi che si sparavano tra di loro nel 1997. Oggi Alessandra è impegnata a mantenere vivo il ricordo delle vittime innocenti della criminalità organizzata. Oggi è assessore alle politiche giovanili del comune di Napoli.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top