';

Palermo capitale europea del cibo da strada: al via lo Street Food Fest

Cibo da strada e mobilità sostenibile diventano per quattro giorni un binomio inscindibile a Palermo. Prende vita infatti dal 15 al 18 dicembre nel capoluogo siciliano lo Street Food Fest, la rassegna internazionale che porta in città street fooder provenienti da tutto il mondo in un percorso che si snoderà lungo via Roma, dalla Stazione Centrale a corso Vittorio Emanuele e a Piazza Sant’Anna.

Arancine, sfincione, panino con la milza ma anche kebab. Un villaggio gastronomico in cui sarà possibile degustare le prelibatezze tipiche della cucina palermitana ma anche tutte quelle internazionali che però ormai da anni sono entrate a pieno titolo nella cucina del luogo. Street food come sinonimo di mobilità sostenibile, dicevamo. Sì, perché chiunque in quella quattro giorni si muoverà con i mezzi pubblici avrà diritto a uno sconto sul biglietto.

A organizzare l’evento, voluto dal Comune di Palermo – Assessorato alle Attività Produttive, la società siciliana AdMeridiem con il patrocinio dell’Università degli studi di Palermo e il corso di Studi in Scienze e Tecnologie Agrarie, Confindustria, Confesercenti, Federalberghi, Confartigianato, CNA, LegaCoop, Casa Artigiani, Libera Terra, ITIMED Associazione Culturale Itinerari del Mediterraneo, IDIMED Istituto per la Promozione e Valorizzazione della Dieta Mediterranea.

Già capitale europea dello street food e candidata a capitale mondiale, Palermo è pronta ad aprire le porte a oltre 20 stand che avranno postazione in una delle zone più bistrattate e in crisi del centro storico. L’evento è stato organizzato nell’area attualmente a traffico limitato e rientra nel piano del Comune di rilancio dell’area. Il tutto sarà curato nei minimi dettagli. Direttore Tecnico di produzione sarà Francesco Lelio, noto chef interprete del cibo di strada palermitano mentre la direzione scientifica sarà guidata dall’Università degli Studi di Palermo e in particolare dal Professore Paolo Inglese. Con loro anche Fabrizio Carrera direttore di Cronache di Gusto, media partner dell’evento, Nino Aiello giornalista del Gambero Rosso e Gaetano Basile, giornalista ed esperto di tradizioni siciliane.

Ma non solo cibo e tradizione. Ad animare l’evento anche i cooking show organizzati da Cronache di Gusto, laboratori per grandi e piccini, dibattiti, visite guidate e spettacoli dal vivo con grandi cantanti, musicisti, attori comici. Nel corso delle ultime due giornate, una tavola rotonda con food blogger ed esperti e la premiazione del miglior street food secondo la giuria popolare. Si parte giovedì 15 dicembre alle 18 con l’inaugurazione del villaggio gastronomico. Seguiranno tanti appuntamenti con il gusto e la buona musica.

Ogni giorno dalle 16 all’una di notte, notte bianca dei negozi. Gli esercizi commerciali aderenti rimarranno aperti fino a tardi per consentire lo shopping in centro ai visitatori del villaggio. Il ticket avrà un costo di 6,50 euro e darà diritto a tre degustazioni: uno street food salato, un dolce e una bevanda. Previste inoltre navette gratuite dal parcheggio Basile e per il centro storico e ancora ulteriori sconti e agevolazioni per chi sceglie di muoversi con i mezzi pubblici Amat e Trenitalia.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento