“Papà ha perso 12 chili”. Appello familiari oncologo al governo per la Tap

Shares

Giuseppe Serravezza è l’oncologo salentino in sciopero della sete e della fame da dodici giorni.

Un gesto estremo per protestare contro l’approdo del gasdotto Tap a San Foca, marina di Meledugno, in provincia di Lecce.

Lo scrive Ansa.it.

“La funzionalità renale di papà potrebbe essere alterata irrimediabilmente, perché non beve”, si legge in un appello.

“Vi chiediamo con il cuore in mano di mettere da parte le beghe politiche. Qui c’è un uomo che rischia la vita per dare voce ad un intero territorio”.

Giuseppe Serravezza è un oncologo che ha ricoperto incarichi di elevato livello nel suo campo della medicina ed in passato si è sempre mostrato molto vicino a chi soffre e ai meno abbienti.

Attualmente è responsabile scientifico della LILT, lega italiana per la lotta ai tumori, associazione che si è mostrata molto vicino alle sue preoccupazioni.

Foto da Tiscali.it.

Riccardo Trecca

Giornalista e blogger.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top