';

Parco Nazionale Gargano: il cane che aiuta a tutelare l’ecosistema

Il Golden retriever è un cane che ha le sue radici in Scozia ed è considerato da riporto.

L’animale è utilizzato dalle forze dell’ordine per la ricerca di esplosivi e stupefacenti e dalla Protezione Civile nelle valanghe e nelle macerie. Anche i non vedenti se ne servono.

Un cane davvero speciale e speciale è la missione che gli è stata affidata nel Parco Nazionale del Gargano: quella di individuare i coleotteri.

Trattasi della più diffusa specie vivente del pianeta, più diffusa dei vegetali, una serie infinita di famiglie di insetti fondamentali per la salvaguardia dell’ecosistema, che è sempre in pericolo.

La notizia è riportata dall’edizione di Bari di Repubblica.

Teseo, questo il nome del cane, individua le uova dei coleotteri e le ‘segnala’ ai ricercatori del Life Mipp, ovvero gli esecutori di un progetto sulla salvaguardia delle biodiversità finanziato dalla Comunità Europea, a cui partecipano molte importanti università. Ci penseranno loro a proteggerle.

Una bella storia di specie che salva specie.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento