Patto per la Calabria: Prende forma la rivoluzione meridionale

Shares

Tassello dopo tassello prende corpo il Patto per il Sud. Una vera e propria “rivoluzione meridionale” salverà il Sud e gli darà più forza e più energia per agganciare la ripresa.

E quando il presidente Renzi afferma solennemente “firmeremo più o meno un patto alla settimana” lo fa con la certezza di chi mantiene gli impegni presi.

Un patto che pesa ben 10 miliardi di euro – spiega la deputata – destinato a cambiare il volto della Campania e a darle finalmente un futuro.

Così sarà per il Patto della Calabria che sarà sottoscritto prossimamente e che prevede notevoli investimenti per il rilancio di quella regione.

Stefania Covello

Nata a Cosenza il 28 febbraio 1972, è sposata con Andrea ed ha due figli: Marco e Carla. Si è diplomata a Cosenza presso il “Liceo Classico Bernardino Telesio” con il massimo dei voti. Si è laureata in Giurisprudenza con 110 e lode presso l’Università di Roma “La Sapienza” e diventa poi Avvocato. Contemporaneamente svolge attività di ricerca presso la Facoltà di Economia e Diritto dell’ Università della Calabria. Si è sempre occupata di Diritto Privato e di Diritto delle Assicurazioni; prima è stata Agente Generale della Compagnia Assicurativa Nuova Tirrena in Calabria, successivamente viene nominata Agente Generale Ina Assitalia in Puglia e dopo diventa Broker Assicurativo. In ambito politico, a soli 25 anni, è entrata in Consiglio Comunale della Città di Cosenza dove rimane per due consiliature, ricoprendo contestualmente il ruolo di Consigliere Nazionale ANCI. Nel 2004 diventa componente dell’Assemblea Nazionale della Margherita e successivamente è eletta nell’Assemblea Nazionale del Partito Democratico, facendo parte della Commissione Statuto. Dal 2006 ha ricoperto il ruolo di Assessore alla Pubblica Istruzione, Cultura e Beni Culturali della Provincia di Cosenza ed in concomitanza con questo ruolo diventa membro del Direttivo del Consiglio Nazionale dell’ UPI. Nel 2009 è eletta Consigliere Regionale in Calabria. Nel dicembre 2012 si misura alle primarie del PD per la scelta dei candidati alle elezioni politiche ottenendo uno splendido risultato che le consente di essere eletta Parlamentare della Repubblica il 25 febbraio 2013. Alla Camera dei Deputati è chiamata a far parte della Commissione Speciale, della Commissione Agricoltura e, in qualità di supplente, del Collegio d’Appello. Successivamente diventa componente della Commissione Bicamerale per la Semplificazione e della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici. Il 16 settembre 2014 viene scelta dal Segretario Nazionale del PD e Premier Matteo Renzi quale componente la Segreteria Nazionale con la delega sui Fondi Europei e sul Mezzogiorno.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top