Piatti del Sud: i Culurgiones sardi

Shares

Una pasta fresca profumata, ripiena di patate, pecorino e menta, chiusa a spiga. Il nostro viaggio enogastronomico attraverso le prelibatezze del Meridione, prosegue oggi in terra sarda. Uno dei piatti tipici della terra dei Nuraghi sono i Culurgiones, una specialità tipica della zona dell’Ogliastra, poi divenuta dell’intera regione. Dal 2015 i “Culurgionis d’Ogliastra” hanno ottenuto il riconoscimento di prodotto IGP.

Riguardo a questo piatto, sussistono delle tradizioni curiose. Nel paese di Ulassai, sino agli anni ’60, i culurgiònes venivanoconsumati solo ed esclusivamente il giorno dei morti, “sa di e ir mortos”, il 2 novembre. Mentre in tutta l’Ogliastra e nei paesi di Sadali e Esterzili della Barbagia di Seulo, i culurgiònis non sono considerati solo un alimento, ma un dono prezioso, segno di stima, di rispetto ed amicizia e dunque preparati per ricorrenze particolari o come amuleti per la protezione della famiglia dai lutti.

Ingredienti

1 Kg di patate
2 decilitri d’olio
2 spicchi d’aglio
Qualche fogliolina di menta
2 etti di viscidu (Formaggio caprino o ovino prodotto in diverse zone dell’Isola)
600 g di farina
3 etti di formaggio pecorino fresco
Acqua
Sale

Preparazione

Iniziamo la preparazione del nostro piatto lessando le patate ben pulite. Dopo la cottura, spelliamole e riduciamole in purè. Passiamo al tritatutto l’aglio, le foglioline di menta, i 2 etti di viscidu, l’olio e aggiungere il sale. Non appena il tutto sarà ben tritato, uniamo questo composto al purè di patate e impastiamolo insieme. Lavoriamo intanto la farina con un po’ d’olio, mezzo bicchiere d’acqua e il sale.

Non appena il nostro composto sarà ben uniforme, stendiamo la sfoglia da cui si ricaveranno i dischetti per contenere il ripieno dei culurgiones (si può utilizzare un bicchiere di medie dimensioni per realizzare i dischi tutti di ugule misura). Sulla metà di ogni dischetto collochiamoun cucchiaino colmo di ripieno che si coprirà con l’altra metà del disco; si dovranno quindi chiudere lungo il bordo esterno della pasta con una leggera pressione delle dita.

A questo punto cuciniamo i nostri culurgiones in abbondante acqua salata per 6-7 minuti. Condiamoli con abbondante pecorino o anche con sugo di pomodoro e basilico e tanto pecorino.

Buon appetito!

Fonte: Leviedellasardegna.eu

Foto Wikipedia

 

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top