#Poliziotto eroe evita una strage. Cavo dell’alta tensione sospeso su una strada

Shares

La S.S. 106 Jonica è una strada statale che si protrae per 490 chilometri, disegnando lo stivale italico, da Taranto a Reggio Calabria.

Essa attraversa la Locride e quindi passa per il comune di Locri. Ed a questa altezza, a causa del vento di questi giorni, un cavo dell’alta tensione ha ceduto, rimanendo sospeso a circa un metro, diventando un’ostruzione mortale.

Una situazione di estremo pericolo, se non fosse stato per l’intervento di un medico della polizia di stato, che con sangue freddo e sfidando il pericolo, ha evitato quella che poteva essere una tragedia.

Infatti, resosi conto della situazione, è sceso dall’auto ed è riuscito concitatamente a bloccare il traffico in entrambe le direzioni.

Poi ha provveduto a chiamare i soccorsi, tra cui dei tecnici che hanno rimosso il cavo.

Il medico si chiama Antonio Tigano, e Renato Guaglione, vicario di Libertà e Sicurezza, della Polizia di stato, ha definito l’atto “un gesto eroico ed esemplare che onora l’intera categoria”.

Francesca Giovannoli

Francesca Giovannoli, 34 anni, architetto, coordina un workshop di interior design presso l’Università di Teramo. Attualmente è nello staff di professionisti che si occupa di un importante cantiere sulla costa abruzzese.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top