Quel parco da 62 ettari nel cuore di Napoli

Shares

Dopo 30 anni, la Mostra d’Oltremare apre al pubblico tutti i giorni. Un obiettivo a cui abbiamo lavorato con tenacia e per cui ringrazio tutti i lavoratori della Mostra. È stato uno dei giorni più belli da quando sono sindaco“. Così il sindaco Luigi de Magistris, dalla sua pagina Facebook, in occasione della giornata inaugurale della neonata Isola delle passioni.

Sessantadue ettari di parco, nel cuore della Città, utilizzabili per varie attività, messe in campo grazie alla collaborazione e alla vicinanza di associazioni e aziende del territorio, che hanno creduto nella sfida di rilancio della grande Fiera Monumentale: un luogo di inestimabile valore dal punto di vista architettonico, urbanistico, culturale, storico, naturalistico e sociale.

Aperto ogni giorno dalle 7 alle 20 e fino alle 24 dal venerdì alla domenica, il Parco offrirà ai visitatori musica, eventi per bambini, tour culturali, ma sopratutto spazi liberi dove praticare sport, andare in bicicletta, passeggiare col proprio cane. Cittadini e turisti potranno inoltre conoscere le sue strutture architettoniche di pregio, costruite agli inizi del secolo scorso.

Ho provato una grande emozione – scrive ancora il primo cittadino – nel vedere bambini, famiglie e studenti popolare i viali di questo spazio verde di 60 ettari, che ospiterà iniziative artistico – musicali e attività sportive, essendo del resto un’area di grande qualità architettonica e monumentale. Anche i lavori dello zoo, che abbiamo visitato, stanno proseguendo: accanto agli spazi riqualificati per gli animali, ci saranno una fattoria didattica e punti di incontro e ristoro. A breve poi si chiuderà l’accordo per il cinodromo e l’Edenlandia. Grazie anche al Grande progetto, insieme a questi interventi, stiamo dunque restituendo una prospettiva di sviluppo a tutta la zona occidentale“.

Mostra d’Oltremare, con il lancio dell’Isola delle Passioni, presenta  un format innovativo che permette a chiunque di rivivere sensazioni del passato, godendo appieno dell’area monumentale del ‘900, ma guardando al futuro. Ogni giorno un programma diverso, un’offerta destinata a tutti, grandi e piccini, per vivere in piena libertà le proprie passioni in un luogo incantevole, dove natura, sport, intrattenimento, cultura, musica e tanto altro, la fanno da padrona. “Un posto oltre ogni sogno, oltre ogni divertimento, oltre ogni bellezza“, assicurano. Per agevolarne la fruizione è stata realizzata un’app, un sistema di geo-localizzazione, che consentirà di individuare i suoi “tesori“.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Roberto Zarriello

Esperto di strategie editoriali e brand journalism, imprenditore digitale, saggista, giornalista. Ho fondato, tra le altre, startup come Digital Media e GoBrand, creato la prima Digital Academy del Sud, e lanciato Comunicatori Digitali Associati, il primo think tank sul giornalismo e la comunicazione digitale. Laureato in Scienze Politiche all’Università degli Studi di Bari, oggi sono Docente di Comunicazione Digitale e Social Media all’Università Telematica “Pegaso” e in vari master universitari (Luiss, Iusve), formatore per gli organi di comunicazione della Corte Costituzionale, web editor dell’ente per il turismo dell’Isola d’Elba. Fino al 2017 ho coordinato la prima Commissione sulla didattica digitale del MIUR istituita dall’USR Molise. Sono stato speaker e moderatore al Web Marketing Festival, Festival del Giornalismo, SMAU, Ninja Talk, ed una serie di convegni e conferenze con Ordine dei Giornalisti, Centro di Documentazione, Primo Piano Formazione, TVLP, e organizzatore de “La Battaglia delle Idee”. Scrivo di comunicazione, web e nuove tecnologie su HuffingtonPost.it, coordino il social media team di Tiscali.it, e collaboro con il gruppo Espresso. Sono autore di libri per il Centro di Documentazione Giornalistica e per Franco Angeli Editore. Nel 2015 ho ricevuto il premio Giornalistico Nazionale ‘Maria Grazia Cutuli’ per la categoria “Web, Editoria digitale”.

One comment

  • Avatar

    flapane

    25 Settembre 2014 - 11:31

    “A breve poi si chiuderà l’accordo per il cinodromo e l’Edenlandia.”
    Parole a caso… è un paio d’anni che “a breve si chiuderà”.

    Rispondi

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top