“Le nevicate abbondanti sono state provvidenziali l’anno scorso: a Riccia c’è stata un’impennata di nascite nove mesi dopo l’eccezionale nevicata”. Dai fiocchi bianchi, ai fiocchi rosa e azzurri. In Molise, contro lo spopolamento, ci si affida anche alla neve. Ma non solo. Perché a Riccia, in provincia di Campobasso, è stato inaugurato il micronido presso l’Istituto omnicomprensivo.

Ma qual è il nesso con le nascite? “Stare vicino alle mamme e alle famiglie – ha evidenziato il sindaco Micaela Fanelli, a margine dell’inaugurazione – con servizi e con affetto. Solo così, con le Amministrazioni che fanno un po’ da nonni, si possono incrementare le nascite. In Francia si è mantenuto un ottimo tasso di natalità allo stesso modo, investendo molto in servizi per l’infanzia. Anche in Italia si sta procedendo su questa linea. Bisogna fare ancora di più. Noi a Riccia ci siamo. E se tutto ciò serve a rassicurare una famiglia riccese che sta valutando se fare o meno un bambino, o se serve ad aiutare una mamma che lavora o che non ha la fortuna di godere dell’aiuto di altri familiari, allora abbiamo raggiunto il nostro scopo. Consapevoli che il lavoro più di ogni altra cosa è elemento decisivo per la vita dei cinquemila comuni italiani delle aree interne che oggi soffrono del problema dello spopolamento, sappiamo anche che la qualità dei servizi aiuta e non poco”.

Il micronido rappresenta uno spazio socio-educativo che accoglie l’intera famiglia, offrendo ai bambini situazioni ludiche che favoriscono la sperimentazione e la socializzazione, e promuovendo, al contempo, momenti di incontro per le famiglie. All’interno del micronido tutto è pensato per garantire il miglior sviluppo psico-fisico dei piccoli. Il servizio è rivolto ai bambini di età compresa tra i 3 e i 36 mesi e sarà attivo tutti i giorni dal lunedì al venerdì, dalle ore 8 alle 14.