Riparte il Cammino di Santa Barbara: turismo lento e sostenibile per il post Covid

Shares

Il Cammino minerario di Santa Barbara, nel Sulcis Iglesiente Guspinese, ritorna a essere meta dei pellegrini escursionisti. Per favorire la ripresa dopo il lockdown è partita una campagna su media e social che annuncia da giugno a settembre il pernottamento e prima colazione a tariffa agevolata in strutture lungo il tragitto convenzionate con la Fondazione.

Turismo di prossimità

La formula è quella del donativo, a offerta libera. Si potrà pernottare consegnando un voucher fornito assieme alla credenziale timbrata dalla stessa Fondazione prima della partenza. Per i pellegrini ci sono oltre alle strutture, anche le ‘posadas’ allestite dalla Fondazione attraverso il recupero di vecchie case di minatori e dirigenti, una su tutte, “Monti Mannu”, immersa nel bosco dell’omonima foresta. Il sodalizio che gestisce il percorso guarda a un turismo di prossimità ma punta a catturare l’interesse di italiani e stranieri per far conoscere l’unico cammino dell’Isola inserito nell’Atlante nazionale dei Cammini.

Il cammino come forma di turismo lento e sostenibile

“I sindaci dei Comuni coinvolti credono nel Cammino, straordinario strumento di rilancio del territorio in chiave di turismo lento e sostenibile – sottolinea il presidente della Fondazione Giampiero Pinna – da noi sono entrati come soci fondatori insieme all’associazione Pozzo Sella e adesso stanno lanciando un appello ai privati per l’adesione alla nostra campagna”. Intanto sono già arrivati i primi pellegrini a godere di questo percorso di fede e viaggio nella memoria, e non solo dell’epopea mineraria, lungo 500 chilometri con 30 tappe che aiutano a ripercorrere 8mila anni di storia.

Il Sulcis Iglesiente Guspinese

L’idea di costruire un grande itinerario nell’area più estesa e rappresentativa del Parco Geominerario Storico Ambientale della Sardegna, il Sulcis Iglesiente Guspinese, riscoprendo gli antichi cammini minerari oggi in gran parte abbandonati, è nata dai volontari dell’Associazione ONLUS Pozzo Sella Per il Parco Geominerario a seguito della grande partecipazione dei cittadini alle escursioni organizzate dalla stessa associazione dopo aver reso fruibili numerosi percorsi minerari. Con il Cammino Minerario di Santa Barbara si vuole perseguire l’obiettivo di tramandare la memoria degli uomini che nei secoli e nei millenni passati hanno realizzato e percorso gli antichi cammini minerari con il piacere di riscoprire a passo lento la bellezza del territorio.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top