Niente più corsa alla ricerca delle monetine: a Sassari dal 16 aprile il parcheggio si paga con il bancomat e con il telefonino. Le novità, che non escludono la possibilità di continuare a usare le monete per chi lo preferisce, sono state presentate alla stampa oggi, 9 aprile.

Con l’app EasyPark, la sosta su strisce blu si gestisce dal cellulare. EasyPark, l’applicazione per smartphone più diffusa in Italia e in Europa, consente all’automobilista di attivare e terminare la propria sosta dal cellulare, con diversi vantaggi tra i quali la possibilità di prolungare la durata della sosta comodamente dall’app, ovunque ci si trovi, o interromperla anticipatamente al rientro in auto. A Sassari, EasyPark prevede una commissione di 0,39 euro a sosta, da aggiungere alla sosta consumata. Chi utilizza spesso il servizio, anche in più città, può invece scegliere il pacchetto EasyPark Large, al canone fisso mensile di 2,99 euro.

I parcometri sono stati tutti aggiornati e ora, oltre a un design più moderno, hanno una tastiera alfanumerica che permette di inserire anche il numero di targa ma soprattutto di pagare con il bancomat. Inoltre non sarà più necessario consegnare il tagliando di integrazione agli operatori e sarà sufficiente regolarizzare attraverso le colonnine. Tutte novità che agevolano gli utenti ed evitano alcuni dei problemi riscontrati da Saba Italia negli anni di gestione dei parcheggi cittadini, come la difficoltà a perfezionare l’integrazione.

Anche i dipendenti della società sono dotati ora di strumenti di lavoro più tecnologici. Gli operatori hanno un cellulare che permetterà di verificare la validità delle soste nonché la registrazione online delle irregolarità (avvisi di parziale pagamento). Ancora una volta questo comporterà meno problemi per il cittadino e una maggiore affidabilità dei servizi di controllo.