';

#Solidarietà, #democrazia persona e #sostenibilità. Le parole chiave del nuovo statuto della #Basilicata

La Basilicata era l’unica regione italiana a non aver ancora approvato un nuovo statuto regionale, dopo quello entrato in vigore nel 1971.

Ora nel parlamentino lucano si è votato in prima lettura, la Carta della Regione.

Adesso in base all’articolo 123 della Costituzione il testo dovrà essere approvato nuovamente dall’Assemblea in seconda lettura, ma a distanza di almeno due mesi dalla prima approvazione.

Il testo della Nuova Carta dei Principi della Regione Basilicata, si divide in nove titoli con 92 articoli, ed è basato su quattro parole chiave: “La persona, la solidarietà, la democrazia e la sostenibilità.

“E’ stata scritta una bella pagina di storia del Consiglio Regionale” ha dichiarato il presidente del Consiglio Piero Lacorazza. “Dopo 45 anni, da quel 6 dicembre del 1970, la Regione, anche alla luce dei cambiamenti intervenuti a livello nazionale, ha approvato la Carta per dare più forza alla Basilicata.”

E’ questo uno statuto rivolto a tutti i lucani, ma sopratutto ai più giovani, perché vi è l’idea di portare anche i sedicenni al voto del referendum confermativo, che verrà indetto dopo la seconda lettura.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento