';

“To good to go”, arriva a Napoli l’app per non sprecare cibo

To Good To Go, l’app che combatte lo spreco alimentare, arriva a Napoli. Nata nel 2015 in Danimarca con l’obiettivo di combattere lo spreco alimentare, l’applicazione To Good To Go è presente in 13 Paesi d’Europa, conta ad oggi oltre 16 milioni di utenti ed è tra le prime posizioni negli App Store e Google Play di tutta Europa.

Come funziona

Too Good To Go permette a bar, ristoranti, forni, pasticcerie, supermercati ed hotel di recuperare e vendere online – a prezzi simbolici – il cibo invenduto “troppo buono per essere buttato” grazie alle Magic Box, delle “bag” con una selezione a sorpresa di prodotti e piatti freschi che non possono essere rimessi in vendita il giorno successivo.

I numeri

Ogni anno in Italia più di 10 milioni di tonnellate di cibo viene gettato via, sono 20 tonnellate per minuto, 317 kg ogni secondo. Questo spreco aumenta ogni giorno e in termini di spesa corrisponde a 17 miliardi di euro all’anno. Sono circa 700 euro l’anno spesi da ogni famiglia per acquistare del cibo che infine finisce nella spazzatura.

La storia

Ogni giorno – spiegano i promotori – ci troviamo di fronte a diversi problemi ma alcuni sono più facili da ignorare rispetto ad altri. A nessuno piace vedere il cibo gettato nella spazzatura, ma la realtà è che questo avviene comunemente ogni giorno e ogni secondo. Un giorno, alla fine di un buffet, abbiamo visto che un sacco di cibo buonissimo e ancora fresco veniva gettato via… Ecco allora che è nata l’idea di creare Too Good To Go!


Dalla stessa categoria

Lascia un commento