Un piatto a settimana: i rigatoni silani

Shares

La parola “Calabria”, si sa, fa rima con “piccante”. Sono tantissimi infatti i piatti tipici calabresi preparati con abbondante peperoncino. Non fanno certamente eccezione i rigatoni alla silana, un gustoso primo a base delle materie prime tipiche della “Terra dell’accoglienza”.

Ecco gli ingredienti e il procedimento per preparare dei rigatoni alla silana per sei persone. Tempo necessario: due ore e trenta minuti.

Ingredienti

600 g di rigatoni
800 g di pomodori
1 cipolla media
2 spicchi di aglio
1 mazzetto di prezzemolo
1 ciuffo di basilico
200 g di prosciutto cotto
200 g di salsiccia secca
100 g di guanciale
0,5 dl di olio extravergine di oliva
40 g di funghi porcini secchi
1 peperoncino
30 g di burro
150 g di caciocavallo fresco
150 g di pecorino della Sila grattugiato
sale
pepe nero

Preparazione

Prendete i funghi e metteteli in dell’acqua tiepida. Strizzateli e tritateli aggiungendo cipolla, aglio e prezzemolo. Spezzettate il basilico e il peperoncino, tagliate i pomodori a pezzetti liberandoli dei semi, il prosciutto a dadini, la salsiccia a fettine e il guanciale a minuscole striscioline.

Preparate un tegame piuttosto capiente e aggiungete l’olio. Unite il trito con i funghi e lasciatelo rosolare per circa 5 minuti. In seguito aggiungete il prosciutto, la salsiccia e il guanciale e proseguite la cottura a fuoco basso affinché il grasso si sciolga
completamente.

All’amalgama ottenuta, unite i pomodori, il peperoncino e il sale e lasciate cuocere coperto e a fiamma bassa per circa 2 ore. Aggiungete dell’acqua calda se il sugo dovesse asciugare troppo.

A questo punto, tagliate il caciocavallo fresco a dadini. Fate bollire i rigatoni in abbondante acqua calda, non appena cotti versateli nel tegame e mescolate il tutto.

Manca solo l’ultimo passaggio. Prendete la pasta e trasferitela in una teglia unta di burro, cospargetela di pecorino grattugiato, di pepe nero pestato nel mortaio, di fiocchetti di burro e aggiungete il caciocavallo, coprite e fate cuocere ancora qualche minuto a fiamma molto bassa per fare fondere il formaggio. Servite i rigatoni ben caldi.

E buon appetito!

 

 

Fonte e foto: DonnaModerna 

One comment

  • Avatar

    verdiana amorosi

    25 Settembre 2016 - 19:20

    Un altro primo piatto forte tipico della cucina calabrese è rappresentato dalla cosidetta “pasta china”, ovvero pasta ripiena, un piatto succulento che ricorda per molti aspetti quello dei rigatoni silani con la salsiccia. Sul sito piatti-tipici-calabresiè riportata la ricetta completa.

    Rispondi

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top