';

Un weekend sulle tracce di Augusto, con il Fai

Il FAI fa festa aprendo le porte alla cultura.

Quest’anno, in occasione delle ‘giornate FAI di primavera’, il Fondo Ambiente Italiano propone in tutta Italia itinerari culturali, visite a borghi e aree naturalistiche, oltre a escursioni e biciclettate.

Per questa edizione, il territorio nazionale vestirà di tradizioni, in onore della sua storia e del suo grande patrimonio artistico.

Infatti, a proposito di storia ed in occasione del bimillenario della sua morte, “Sulle tracce di Augusto”  è il titolo delle cerimonie FAI 2014, previste per sabato 22 e domenica 23 marzo, e dedicate proprio al primo imperatore romano.

Nel territorio di Capitanata, uno dei più ricchi ricettacoli di cultura romana, l’attenzione si è focalizzata su tre tappe precise: dai Monti Dauni a Bovino, Ascoli Satriano e Lucera.

A Bovino, visite guidate alla villa romana di Casalene, alla Stazione di Posta del “Ponte”, al Ponte Romano sul fiume Cervaro e all’ultimo mulino ad acqua ancora presente nella valle del Cervaro.

Ad Ascoli Satriano, visite al Polo Museale, dove sono conservati i Grifoni e la Tomba di Cammeo presso il Monastero di Santa Maria del Popolo.

A Lucera, 3 giorni su Ottaviano Augusto: porte aperte dell’Anfiteatro e del Museo Civico “Fiorelli” che conservano testimonianze del periodo augusteo.

Il 2014 si è aperto con l’idea, da parte del Governo, d’investire nella cultura; ed è proprio da questo che si darà, gratuitamente e nelle date previste, l’opportunità a chiunque di visitare luoghi di cultura come quelli pensati.

Queste giornate – come ha sottolineato alla conferenza stampa il vice della Provincia di Foggia Billa Consiglio rappresentano a costo 0 un lancio per il turismo nazionale”.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento