Una startup di Napoli lancia “Eccoilmenu.it”, il portale web per tutelare clienti e ristoratori

Shares

Gli operatori del Food & Beverage potranno convertire il proprio menù in un link o in un QR Code.

Vietati i menù cartacei

Ripartire durante l’emergenza del Covid-19. Una necessità per la popolazione, una vera e propria missione per le tante attività commerciali aperte al pubblico. Tra le misure adottate dalle Istituzioni per ridurre i rischi di contagio, una tra le più significative che ha coinvolto il settore Food & Beverage è quella del divieto di utilizzo dei classici menù cartacei.

Il sito per commercianti made in Napoli

È stato presentato “EccoilMenu.it”, il sito web realizzato da I Made IT per andare incontro alle nuove esigenze del comparto. Grazie al portale realizzato dalla Startup di Napoli, il gestore di una qualsiasi attività potrà caricare in maniera facile e veloce la propria offerta. Basterà inserire le immagini di ciascun piatto sulla piattaforma assieme a una descrizione delle portate.

Il menù diventa si trasforma in Qr Code

Un cambiamento impattante che, se gestito correttamente, può trasformarsi in una grande opportunità per le attività del settore come bar, ristoranti, pizzerie, trattorie, pub, food truck o pasticcerie. Alla fine del processo, il menù verrà trasformato in un QR Code, che potrà essere subito stampato e posizionato su ogni tavolo. In questo modo, consentirà alla clientela la lettura tramite tablet o cellulare, oppure in un pratico link che potrà essere navigabile direttamente da device.

Il potere della condivisione

Tramite questo processo intuitivo il cliente potrà inoltre condividere facilmente una ricetta, la foto di una pietanza o l’intero menù sui propri canali social quali Instagram, TikTok, Google Business, Facebook, ecc. Infine, “Ecco il Menu.it” offrirà la possibilità di personalizzare il menù 2.0 con il logo della propria attività e i propri canali social, oltre che l’opportunità di effettuare un numero infinito di modifiche.

Anna Laura Maffei

Giornalista, blogger ed esperta di comunicazione, scrive di innovazione e tecnologia, di sociale, di cultura e di scuola. È communication manager e vicepresidente di Digital Media, partner editoriale di ANSA.it, già service giornalistico di Tiscali.it e main partner di RestoalSud.it, portali d’informazione per i quali scrive i suoi articoli. Per la testata RestoalSud.it ricopre il ruolo di caporedattrice dal 2014, ha curato la selezione e l’editing dei testi dell’omonimo libro ("#RestoalSud", Pietre Vive Editore, 2018) ed è coordinatrice didattica della Resto al Sud Academy, l’incubatore di talenti digitali del Mezzogiorno. Opera come consulente ed esperta di comunicazione digitale e social media per PMI e Startup e svolge attività di ufficio stampa. Ha collaborato con diverse testate informative, rigorosamente “all digital”, tra cui Gosalute.it, TerzoSettore TV e Look Out TV, quest’ultima tra le web tv di riferimento nell’ambito del racconto delle culture, diretta da Claudio Martelli, di cui è stata project manager. È coautrice della seconda edizione di “Brand Journalism. Storytelling e marketing: nuove opportunità̀ per i professionisti dell’informazione” (edita dal Centro di Documentazione Giornalistica).

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top