“Viaggio in Puglia nell’Italia che innova” fa tappa a Bari

Shares

Viaggio nell’Italia che Innova” fa tappa a Bari, il 4 marzo, al Terminal Crociere in Corso Antonio De Tullio: è l’iniziativa organizzata da Confindustria insieme al Sole 24ore ed in collaborazione con EY “Building a better working world”, per incontrare le aziende che innovano, o che si impegnano a farlo. Questa la fotografia della Puglia, intorno alla quale ruoteranno i vari dibattiti ed interventi: “La Puglia cerca di unire tradizioni e vocazioni produttive storiche con l’innovazione e la tecnologia. Ha buoni livelli di specializzazione in numerosi comparti industriali tech intensive e ha lanciato politiche per sviluppare innovazione e attrarre investimenti, grazie alla disponibilità di robusti incentivi. In Puglia sono giunti oltre 40 gruppi industriali internazionali. Conta oltre 5.000 ricercatori e vanta competenze scientifiche specializzate, 100.000 studenti universitari e 15.000 nuovi laureati l’anno.

Eppure lo scatto auspicato non si è verificato, in parte vanificato dalla lunga fase recessiva, in parte da ragioni endogene. E il segno più evidente è proprio l’emorragia di laureati e dottorati verso altre regioni o altri paesi. Si apre un nuovo ciclo di investimenti che serviranno a far fare quello scatto fuori dall’area della convergenza, o la Puglia resterà ancora in quella linea d’ombra d’Europa che separa le zone sviluppate da quelle ancora in ritardo?”. Diverse le sessioni in programma dalle 10:00 alle 18:00, con ospiti ministri, autorità regionali e responsabili delle principali aziende presenti in Puglia, per un’intensa giornata di testimonianze, interviste e interventi, in cui si approfondiranno i temi della conoscenza, del digitale, della capacità di fare rete, della creatività e delle risorse umane come elementi centrali della strategia territoriale di innovazione e sviluppo economico.

Alcuni nomi degli ospiti attesi nei vari interventi: oltre al sindaco di Bari De Caro e il presidente della Regione Emiliano, l’assessore allo Sviluppo Economico della Regione Puglia Loredana Capone, i ministri Graziano Delrio e Marianna Madia, Alessandro Laterza, Vicepresidente Politiche per il Mezzogiorno di Confindustria, Carlo Calenda Ambasciatore italiano permanente presso l’UE, Domenico De Bartolomeo, Presidente Confindustria Bari e BAT, Fabio Gallia, AD Cassa Depositi e Prestiti, Eugenio Di Sciascio, Rettore Politecnico di Bari, e molti Ceo e Amministratori di aziende multinazionali con sede in Puglia.

In particolare la sessione “Conoscere per costruire una crescita stabile”, in programma alle ore 14.30, è moderata dalla presidente di ARTI Puglia Eva Milella e vede la partecipazione di tre imprenditori pugliesi che fanno dell’innovazione la propria cifra essenziale: si tratta di Daniela Vinci, CEO di Masmec (Bari), Giampiero Lorusso, Supply Chain Director della Merck Serono di Modugno (BA), Sergio Fontana, fondatore e amministratore unico di Farmalabor SpA (Canosa, BT), Mariella Pappalepore, cofondatore e direttore finanziario di Planetek (Bari) e Alessandro Sannino, Chief Project Scientist di Gelesis srl (Calimera e Boston).

Gioviana Tedeschi

Gioviana Tedeschi, giornalista pubblicista di Lucera (Fg). Attualmente addetto stampa e responsabile del Fondo Ambiente Italiano, Gruppo FAI Lucera, e di una rubrica pubblicitaria sul web. Corrispondente per emittenti locali, vicina al mondo della sensibilizzazione, prosegue la sua formazione scientifica presso l'Università degli Studi di Foggia.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top