';

Eventi culturali al Sud: gli appuntamenti scelti per voi

Un nuovo weekend all’insegna della cultura è alle porte. Per prepararci al meglio, ecco una selezione di eventi da non perdere dalla Campania in giù.

CAMPANIA

Palestina, Pace e Libertà, il progetto alla Casina Pompeiana di Napoli

Sarà esposto al pubblico fino al 19 novembre nella Casina Pompeiana nella Villa Comunale di Napoli il progetto Palestina, Pace e Libertà, posto sotto il patrocinio morale del Comune di Napoli e della Regione Campania, con la mostra fotografica Shamsaan. L’evento, organizzato dall’associazione culturale no-profit Napoliprogress2013 attraverso il sito d’informazione Napoliflash24.it, è volto a diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulla questione palestinese, spesso offuscata dai media mainstream o ridotta semplicemente alla definizione di “questione irrisolvibile” – che non lascia nessuno spazio alla speranza. Partendo da questo pregiudizio e con l’intento di sensibilizzare il pubblico, sono stati realizzati la mostra fotografica ed un docufilm reportage sulla Palestina, che documentano, con testimonianze dirette, quello che avviene ogni giorno in quella terra e le limitazioni di diritti e libertà che subisce quotidianamente il popolo palestinese.

PUGLIA

San Severo Winter Jazz Festival in provincia di Foggia

Venerdì 18 Novembre alle Ore 21,30 riflettori accesi sul Jazz Made InPuglia con il San Severo Winter Jazz Festival; sul palco del Caffè Tra Le Righe@Spazio Off & Assoc.Amici Jazz San Severo ci sarà uno dei più longevi gruppi del jazz pugliese per presentarci il loro ultimo lavoro discografico: “Con Alma ” (Abeatrecords 2016). Featuring: VITO DI MODUGNO: hammond organ, GUIDO DI LEONE: acoustic guitar, MIMMO CAMPANALE: drums.

“Con Alma” è il titolo di un brano di Dizzy Gillespie del 1954 presente nell’album Afro, ed è inequivocabilmente l’ALMA, l’ANIMA, che caratterizza il lavoro discografico del trio, ad incominciare dall’immagine di copertina sulla quale sono raffigurati i tre protagonisti in una posa alquanto allegra che li ritrae abbracciati e sorridenti davanti all’hammond di Di Modugno. Direzione Artistica: Antonio Tarantino. Produzione & Organizzazione: Paola Marino. Info & Prenotazioni: 348 04 22 174 – Associazione Amici Jazz San Severo, 342 10 38 402 – Caffè Tra Le Righe@Spazio Off. 

BASILICATA

“I disegni di Pietro Guida”, la mostra a Matera

Per tutto il weekend presso il Circolo La Scaletta, via Sette Dolori, 10 è in programma l’inaugurazione della mostra “I disegni di Pietro Guida”. L’esposizione, che può essere visitata fino al 3 dicembre 2016, comprende quaranta opere realizzate in diverse fasi della lunga e prolifica produzione dell’artista, che inizia alla fine degli anni ‘40 e arriva fino ad oggi. Caratteristica comune dei disegni selezionati è lo studio della figura, contraddistinta dall’ essenzialità della sola linea di contorno o da un tratteggio veloce. Dal tratto all’opera scultorea, percorrendo gli antichi Rioni Sassi sarà possibile ammirare l’arte di Pietro Guida nelle sue diverse espressioni.

CALABRIA

Filumena Marturano al Teatro Auditorium Unical a Rende

Appuntamento al Tau, Teatro Auditorium Università della Calabria, sabato 19 e domenica 20 novembre con due repliche dello spettacolo “Filumena Marturano”, per la regia di Liliana Cavani. Lo spettacolo, tratto dalla pièce più rappresentata del grande Eduardo, vede come protagonisti Mariangela D’Abbraccio e Geppy Gleijeses.

SICILIA

U Malantrinu, lo spettacolo al teatro Franco Zappalà di Palermo

Da giovedì 17 novembre a domenica 20 novembre al Teatro Franco Zappalà si ride con la divertente commedia “U Malantrinu”. La seconda produzione della XXI stagione del Teatro Franco Zappalà di Via Autonomia Siciliana 123-a archiviate le emozioni suscitate dalla prima operetta andata in scena lascia il posto alle risate della divertentissima commedia di Enrico Serretta “U Malantrinu. Lo spettacolo, è considerato la commedia più rappresentativa del teatro comico dell’autore palermitano. L’azione si svolge nella modesta abitazione di Don Liborio Vico e sua moglie, casa adibita anche a bottega di falegname. Il protagonista si arroga la carica di capo di alcuni picciotti uniti dalla legge della segretezza e dell’omertà, allo scopo di conseguire con ogni mezzo lecito e illecito, i propri interessi e nel contempo salvaguardare il proprio onore. Don Liborio, il malandrino, il risolutore, il pacificatore e il castigatore, vede attorno a sé una folla di politici meschini, sciantose furbette e ragazzi ingenui e innamorati, mogli sapienti e mariti che si credono sapienti, veri malandrini e sedicenti malandrini che formano un divertente turbinio di situazioni dando vita ad una serie di avvenimenti ridicoli e sciocche imprese cosicché il tono del lavoro da serio si trasforma in declamatorio e artificioso. Don Liborio, “U Malantrinu”, risulta avere una doppia personalità, combattuto tra una marcata spavalderia e un’eclatante vigliaccheria. Il malantrinu però potrebbe non esserci… potrebbe non esistere potrebbe formarsi solo con la suggestione.

SARDEGNA

Riflessi di Luci e sogni, la mostra a Villanovafranca

Fino al 20 Novembre a Villanovafranca, presso il Civico museo archeologico Su Mulinu, sarà esposta la mostra di Gisella Mura “Riflessi di Luci e Sogni”. Un viaggio estetico attraverso quaranta opere esposte al Civico Museo Archeologico. “Un’artista che studia e racconta la forma umana… per me l’arte di Gisella Mura è questo! Un’artista che spazia dal neoclassicismo all’arte bizantina ma con un tratto decisamente ancorato alla sua terra d’origine. Ecco che, oltre a essere parte attiva nel percorso di valorizzazione e crescita della comunità di Collinas partecipando attivamente all’organizzazione di eventi e manifestazioni, membro di giurie di arte contemporanea, dopo un percorso universitario all’Accademia di Belle Arti di Sassari, non ha mai abbandonato il pennello e gli studi sulla Sardegna. Un’arte emotivamente forte che esce dalle tele e cattura l’attenzione per la forza che emana, dalle maschere tradizionali sarde ai suonatori di launeddas, per poi soffermarsi sulle forme sensuali e passionali della donna”.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento