C’è anche il cibo nel programma di Matera 2019. Non solo arte, nuove tecnologie e performance, ma anche ‘food’ per guardare al futuro e proiettarsi in Europa, con un bagaglio di eccellenze della propria terra.

Matera 2019 Capitale europea della cultura punta molto anche sulla sua tradizione per la buona tavola e il buon cibo. A partire dal suo primo prodotto: il pane. Si chiama Breadaway, infatti, uno dei progetti più curiosi tra quelli presentati nella rosa dei primi 27 che comporranno il programma definitivo del prossimo anno.

Ideato da Murgiamadre, il progetto parte per raccontare “dal vivo” la bontà del pane di queste zone, ma recupera ed esporta anche l’antica tradizione dei “timbri”, nati quando un tempo le famiglie marchiavano le pagnotte per riconoscerle una volta portate al forno. “Tra pane, tradizione e innovazione – spiegano da Murgiamadre -, siamo pronti a portare il pane di Matera IGP e tutta la sua tradizione in Europa e l’Europa a Matera, per apporre il timbro di autenticità sul grande fermento culturale di Matera 2019″.