Questo sito contribuisce alla audience di

Fiamme sul Vesuvio. Gli addetti antincendio: “L’autocombustione non esiste”

Shares

Le fiamme che da due giorni divampano sul Vesuvio hanno raggiunto un fronte di fuoco di due chilometri.

Due incendi, in pratica, si sono uniti, rendendo critica la situazione: il primo è partito da Ercolano, il secondo da Ottaviano.

Nella regione Campania cento gli incendi, contro cui si stanno battendo quasi 600 persone.

Per precauzione, alcuni edifici sono stati evacuati, mentre oltre 60 uomini, tra Vigili del Fuoco e Guardia Forestale, stanno cercando di domare le fiamme.

Al lavoro anche la Protezione Civile e gli addetti della sezione antincendio della Regione Campania.

Quest’ultimi hanno ammesso: “l’autocombustione non esiste“, sottolineando che dietro a tutto questo c’è la mano criminale dell’uomo.

Oltre al Canadair, in azione anche un secondo aereo e un elicottero.

VIDEO:

Emilio Lanese

Collaboro con Primapress Agenzia di Stampa Nazionale, occupandomi principalmente del settore cultura. Per la stessa sono stato corresponsabile fanpage. Collaboro con Gosalute, per il quale svolgo le medesime mansioni. Ho lavorato per Lookout-tv.eu, Gotecno e mi sono occupato di Gomolise. Attualmente lavoro con la redazione di Restoalsud per la quale realizzo articoli e ne gestisco l’editing; mi occupo del settore salute e benessere di Gosalute per Tiscali e gestisco la piattaforma Thelemapress per l’inserimento di contenuti su Tiscali per Campania, Puglia, Calabria e Sicilia.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un like a Resto al Sud

Start Franchising

 ATTENZIONE 

Si avvisano tutti i gentili utenti di www.restoalsud.it e delle nostre pagine Social che, per motivi non dipendenti dalla nostra volontà, stanno arrivando email contenenti virus informatici dall’indirizzo di posta elettronica di Resto al Sud che invitano ad aprire un file compresso *.zip contenente un virus (riconosciuto ed eliminato comunque dai migliori antivirus), simulando una risposta ad una mail propria o di terzi ed inserendo il testo del mittente per intero.
Vi esortiamo quindi a STARE MOLTO ATTENTI alle email di questo tipo e a non aprire mai l’allegato in esse contenuto.
Grazie mille e buona giornata.

Top