In #Calabria la #ripresa c’è ma è lenta

Shares

E’ stato illustrato a Catanzaro il documento della Banca d’Italia sull’andamento dell’economia reale e del credito, secondo i primi sei mesi del 2015.

Da esso emerge che la Calabria “rallenta” rispetto al crollo verticale degli ultimi anni.

Un piccolo segnale di ripresa dell’economia, quindi.

Il dato che emerge recita: “nei primi mesi del 2015 si è attenuata la forte caduta dell’attività economica in atto dal 2011”. Ma solo un piccolo cenno se poi si considera che: “i segnali di ripresa rimangono più deboli rispetto al resto del paese”.

Nello specifico: “il fatturato dell’industria sta tornando gradualmente a crescere, la domanda dei prodotti calabresi è salita sensibilmente, anche se ha influito poco sull’economia, dato lo scarso esport della regione. Il settore delle costruzioni ha fatto registrare una stabilizzazione, che stenta a tramutarsi in una ripresa”.

Dunque la luce c’è ma è flebile.

Il presidente della Regione Oliverio ha dichiarato che: “La Banca d’Italia offre l’assist per la ripresa. Ma la difficile fase che vive la nostra regione richiede uno straordinario impegno da parte di tutti – Noi abbiamo scommesso su questa missione, per la quale abbiamo ottenuto il consenso dei Calabresi.”

Mary Buccieri

36 anni, giornalista pubblicista, innamorata del Sud e delle sue mille sfaccettature. Legata alle tradizioni ama anche tuffarsi nel mondo delle innovazioni. Promuove il territorio attraverso l’organizzazione di eventi. Promuove progetti di formazione nel settore automotive e iniziative nel Terzo Settore. Citazione preferita: “L’istruzione e la formazione, le armi più potenti per cambiare il mondo”. Nelson Mandela, premio Nobel per la pace.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top