Questo sito contribuisce alla audience di

La scuola gioiello di Brindisi

Shares

Ho visitato l’istituto sperimentale Maiorana di Brindisi e ho raccontato tutto su Periscope.

Stiamo parlando una scuola di altissimo prestigio che vanta riconoscimenti a livello nazionale e mondiale con insegnanti di primissimo livello.

In particolare sono stati premiati con la medaglia d’argento per l’informatica e la medaglia di bronzo per fisica a livello mondiale.

Qui si studia con tablet acquistati dagli studenti a loro spese, che sostituiscono i libri di testo.

L’aula è del tutto innovativa, senza banchi ma con sedie comode per la scrittura e che permettono di organizzare lavori di gruppo in pochi secondi.

Lo stile delle lezioni è totalmente interattivo.

Le parole-chiave sono interazione, collaborazione e condivisione.

Il preside Salvatore Giuliano mi ha spiegato come si svolgono le Interrogazioni: i ragazzi producono un contenuto (un video o un testo), poi di va nello spazio “Agorà” e si espone il proprio lavoro.

Ogni ragazzo può condividere il suo progetto con tutta la classe grazie al tablet.

In questi giorni sono arrivate le iscrizioni di due ragazze, una di Mantova e una di Bolzano: una cosa solitamente impensabile per una scuola del Sud.

Ho provato orgoglio per questi ragazzi e per questo nuovo metodo di studio tutto Made in Puglia.

Questa è la Puglia che vogliamo.

Michele Emiliano

Michele Emiliano (Bari, 23 luglio 1959) è un magistrato e politico italiano, sindaco di Bari dal 2004. Figlio di un calciatore professionista e in seguito piccolo imprenditore, si trasferisce con la famiglia dal 1962 al 1968 a Bologna, per poi rientrare a Bari, dove da ragazzo si dedica soprattutto alla pallacanestro. Si laurea in giurisprudenza nel 1983 e per un periodo lavora come praticante nello studio di un avvocato. Nel 1988 sposa l'attuale moglie, Elena, da cui ha tre figli: Giovanni, Francesca e Pietro.

One comment

  • Avatar

    silvien (@ambiendator)

    28 Aprile 2015 - 15:15

    bene,bravi ogni tanto una buona notizia sulle scuole italiane-non dimentichiamoci che purtroppo a salerno c’è la peggior scuola d’italia,che cade a pezzi ed insegnanti e alunni devono ripararla-ma sbaglio o c’era un sindaco palatino della patria che non c’è,inquisito è condannato per reati gravi che lavorava a salerno,o forse no?boo

    Rispondi

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un like a Resto al Sud

Start Franchising

 ATTENZIONE 

Si avvisano tutti i gentili utenti di www.restoalsud.it e delle nostre pagine Social che, per motivi non dipendenti dalla nostra volontà, stanno arrivando email contenenti virus informatici dall’indirizzo di posta elettronica di Resto al Sud che invitano ad aprire un file compresso *.zip contenente un virus (riconosciuto ed eliminato comunque dai migliori antivirus), simulando una risposta ad una mail propria o di terzi ed inserendo il testo del mittente per intero.
Vi esortiamo quindi a STARE MOLTO ATTENTI alle email di questo tipo e a non aprire mai l’allegato in esse contenuto.
Grazie mille e buona giornata.

Top