';

Occupanti poveri di case della chiesa, diventano proprietari

Crescenzio Sepe, arcivescovo di Napoli, lo aveva promesso a Papa Francesco, durante la sua visita a Napoli. Ed ora arriva l’ottemperamento delle sue parole.

Gli occupanti indigenti delle case della curia diverranno proprietari di esse.

Si tratta di persone in grandi difficoltà economiche e la lettera pastorale dell’arcivescovo va in questa direzione. È titolata “Vestire gli ignudi“.

Per Sepe gli ignudi sono le persone spogliate dei loro diritti, i bambini e le donne vittime di violenza e i giovani che non hanno speranza per il loro futuro.

La curia di Napoli, inoltre, donerà un’ambulanza al policlinico per i bimbi nati prematuri ed ha acquistato anche un ecografo da donare ad un nosocomio.

Sepe ha promesso di convocare, all’inizio del prossimo anno, cento vescovi per dare indicazioni sul modo di aiutare il dramma della disoccupazione.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento