Orange Fiber, l’azienda che produce abiti dagli scarti delle arance

Shares

Creatività innovazione e competenza sono gli “ingredienti” principali alla base di Orange Fiber, progetto realizzato da Adriana Santonocito e Enrica Arena, nel 2014. L’azienda registrata a Catania ma operante a Rovereto (Trento) si occupa della realizzazione di tessuti la cui fibra è prodotta a partire dalla fibra delle arance.

L’idea è venuta ad Adriana, quando era ancora studente di design a Milano, dopo essersi accorta dell’inutile spreco delle bucce d’arancia provenienti proprio dalla Sicilia, loro terra d’origine e della possibilità di poterle riutilizzare: le fibre attraverso reagenti chimici vengono fuse al cotone e al poliestere ricavando quella famosa e ormai diffusa “fibra d’arancio” che è piaciuta anche al noto stilista Salvatore Ferragamo. Da qui e dalla sua voglia di investire in una startup dalle enormi potenzialità ha inizio la nascita di quella che ormai possiamo considerare una vera e propria azienda in cui lavorano ben 12 persone.

Gli scarti  che servono per la produzione della fibra vengono girati a loro da una fabbrica che opera a fianco di un’azienda che produce succhi di frutta.

Attualmente Orange Fiber, crea tessuti di alta qualità per il comparto moda-lusso, utilizzando le centinaia di migliaia di tonnellate di sottoprodotto che l’industria agrumicola produce ogni anno. Orange Fiber fa parte del portfolio del Fashion Tech Lab – FTL Ventures, un fondo internazionale di venture capital fondato dall’icona della moda, imprenditrice e fashion editor Miroslava Duma.

Roberto Zarriello

Esperto di strategie editoriali e brand journalism, imprenditore digitale, saggista, giornalista. Ho fondato, tra le altre, startup come Digital Media e GoBrand, creato la prima Digital Academy del Sud, e lanciato Comunicatori Digitali Associati, il primo think tank sul giornalismo e la comunicazione digitale. Laureato in Scienze Politiche all’Università degli Studi di Bari, oggi sono Docente di Comunicazione Digitale e Social Media all’Università Telematica “Pegaso” e in vari master universitari (Luiss, Iusve), formatore per gli organi di comunicazione della Corte Costituzionale, web editor dell’ente per il turismo dell’Isola d’Elba. Fino al 2017 ho coordinato la prima Commissione sulla didattica digitale del MIUR istituita dall’USR Molise. Sono stato speaker e moderatore al Web Marketing Festival, Festival del Giornalismo, SMAU, Ninja Talk, ed una serie di convegni e conferenze con Ordine dei Giornalisti, Centro di Documentazione, Primo Piano Formazione, TVLP, e organizzatore de “La Battaglia delle Idee”. Scrivo di comunicazione, web e nuove tecnologie su HuffingtonPost.it, coordino il social media team di Tiscali.it, e collaboro con il gruppo Espresso. Sono autore di libri per il Centro di Documentazione Giornalistica e per Franco Angeli Editore. Nel 2015 ho ricevuto il premio Giornalistico Nazionale ‘Maria Grazia Cutuli’ per la categoria “Web, Editoria digitale”.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top