Poliziotto eroe salva un bimba di sette mesi

Shares

Quando si parla di fatalità.

Quella di un evento dannoso e quella di un evento fortuito, che gli pone riparo.

Nello stesso momento.

Ma andiamo con ordine. Siamo a Caivano, paesone dell’hinterland di Napoli.

Una madre passeggia con la sua bimba di appena sette mesi, seduta nel carrozzino.

La bimba mangia qualcosa, è piccola, non sa deglutire. Inizia a respirare faticosamente. A quel punto con le vie respiratorie occluse la madre si mette ad urlare. Non sa cosa fare.

Ecco dunque la fatalità. Un poliziotto fuori servizio passava nei pressi di via Rosselli, dove il fatto è avvenuto. Resosi conto della situazione, ha preso la bambina ed ha messo in atto un’operazione tecnica, ovvero la disostruzione delle vie aeree. Si tratta di un’operazione che si apprende con lezioni specifiche.

La bimba ha superato la crisi e ripreso a respirare regolarmente.

E cosi: una vita salvata e un servitore dello stato che tutti vorremmo conoscere, per stringergli la mano.

Monica Surace

Nata a Reggio Calabria il 20/07/1976 residente a Campobasso dal 2000 iscritta all’Ordine dei Giornalisti Regione Molise dal 2006 – Categoria Pubblicisti Collaboro con l’emittente televisiva TLT Molise in qualità di giornalista: lettura telegiornale, redazione di servizi, pianificazione palinsesto ed interventi diretti in format politici, economici. Direttrice del sito Lexgenda.it - a carattere prevalentemente giuridico. Giornalista per Tiscali – area Nord. Addetta stampa per campagne di promozione specifiche per aziende. Curatrice di uffici stampa politici Ho lavorato: - come responsabile di redazione per il Molise a Il Sannio Quotidiano - come giornalista per il Molise a Il Tempo - come giornalista a La Gazzetta del Molise e Campobassoweb - come giornalista a il Roma – Salerno - responsabile della comunicazione di progetti dell’ufficio Presidenza del Congresso dei poteri locali e regionali del Consiglio d'Europa a Strasbrurgo - Referente progetti comunitari di gruppi politici regionali

One comment

  • Avatar

    giovanni chessa

    21 Aprile 2016 - 11:24

    E’ stata una persona splendida con un gesto splendido e da persona esperta a praticare quella manovra e a salvare la vita di una persona con mondo davanti tutto da vivere.
    Complimenti, tutti dovrebbero fare un corso di disotruzione ed altre manovre che possono salvare altre vite umane.
    Sono un volontario complimenti vivissimi

    Rispondi

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top