Rubati soldi ai poveri. Prete fa appello per riavere il contenitore

Shares

Un appello particolare, quasi toccante, che nasconde uno spirito antico, quasi sconosciuto per i nostri tempi consumistici.

A Cosenza, in una via trafficata, vi è stata sempre una cassetta per raccogliere i soldi per i poveri.

La cassetta è stata rubata qualche giorno fa. E questo è di per sé un gesto deplorevole. Ma a questo gesto se ne aggiunge un altro, che nasce dal senso profondo dell’umiltà e della carità.

Padre Fedele Bisceglia chiede pubblicamente a chi ha “preso” i soldi di restituire la cassetta che li conteneva.

“Hanno rubato la nostra cassetta delle offerte. C’erano probabilmente pochi spiccioli, perché l’avevano svuotata da poco. Ma la cassetta ci era comunque utile.”

Per cercarla si sono mobilitati anche i membri dell’associazione Paradiso dei Poveri. Ma niente.

“Più volte hanno rubato l’auto, ma la cassetta mai nessuno. E se qualcuno la trova abbandonata per strada ce lo segnali.”

Francesca Giovannoli

Francesca Giovannoli, 34 anni, architetto, coordina un workshop di interior design presso l’Università di Teramo. Attualmente è nello staff di professionisti che si occupa di un importante cantiere sulla costa abruzzese.

Comments (2)

  • Avatar

    Matteo

    19 Marzo 2016 - 07:04

    padre fedele, fai l’ uomo serio, è una vita che giri stadi e prostitute, sei rinominato il re delle puttane, e ora cerchi una cassetta? di poche decine di euro.

    Rispondi
    • Avatar

      DomWalk

      19 Marzo 2016 - 12:05

      Sei un *****, padre Fedele è stato assolto da tutte le falsità sul suo conto! E, si prodiga per i poveri. Prova anche tu, farebbe quietare la tua arroganza!

      Rispondi

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top