Un #osservatorio contro le #intimidazioni ai giornalisti del #Sud

Shares

E’ stato depositato al Consiglio Regionale della Campania, un ordine del giorno che impegna la giunta ad istituire, a costo zero, un Osservatorio sulle intimidazioni ai giornalisti campani.

Il primo firmatario è Armando Cesaro, capogruppo di Forza Italia.

L’obiettivo è quello di arginare una tendenza che, considerate le difficili condizioni in cui si opera, porta ad un coefficiente di rischio dell’incolumità e a quello della limitazione della libertà di scrittura.

L’Osservatorio dovrebbe monitorare, documentare e proporre strumenti per stemperare le conseguenze del fenomeno.

Dice Cesaro, che si era fatto portatore di questo impegno già in campagna elettorale: “Ci sono molti giornalisti che vanno tutelati durante il proprio lavoro. Il documento è stato condiviso da tutti, tranne i consiglieri del Movimento 5 Stelle.”

Claudio Luongo

Musicista eclettico, vive la propria esperienza artistica realizzando musica in forme diverse sempre pervaso da una inarrestabile vena creativa, supportata da una lunga formazione accademica. Compone musica contemporanea colta, musica per l’immagine e musica su commissione per diverse tipologie di progetti, ha firmato brani per documentari, per programmi televisivi, spot pubblicitari, sigle televisive e produzioni varie (Geo&Geo, Linea Blu, Uno Matttina, Cominciamo bene). Sue le musiche del lungometraggio Vitriol. Ha inciso quattro CD di musiche originali da lui scritte e interpretate.

One comment

  • Avatar

    Fabio Gangemi

    6 Ottobre 2015 - 14:32

    Ma per favore!! E’ proprio la politica a non voler l’informazione libera a metterei bastoni fra le ruote ai goirnalisti, legge bavaglio, diritto all’oblio ne sono la prova e poi venite a parlare del fatto che bisogna tutelarli voi che li rendete schiavi del sistema! Che volete lavorino gratis! Che volete rispondano solo al padrone!
    Pura e semplice propaganda elettorale, promesse, fumo negli occhi per raccattare voti.

    Rispondi

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top