';

Cerchiamo cinque talenti digitali nelle periferie di Caserta, Cosenza, Bari, Palermo e Lampedusa

Cerchiamo ragazzi con un talento digitale nelle periferie della città di Caserta, Cosenza, Bari, Palermo e Lampedusa.

Saranno loro i prossimi protagonisti della seconda edizione della Resto al Sud Academy, la scuola online per i giovani talenti digitali del meridione.

Resto al Sud – progetto culturale nato sulla rete dalla voglia di aggregare nel meridione intelligenze per cambiare il Mezzogiorno – a poco più di due anni dalla sua fondazione muove un secondo passo fuori dal web e cerca di dar vita ancora una volta ad un’azione (piccola) ma concreta a favore del Sud, e soprattutto a favore dei giovani.

L’obiettivo è il seguente: offrire gratuitamente a cinque ragazzi provenienti dalle periferie di cinque zone del Sud una occasione di conoscenza.

E ciò grazie al principale sostenitore del progetto il gruppo Conad e con l’aiuto di partner di alto livello professionale che sostengono l’iniziativa come Ninja Academy e Tiscali.

A Cosenza inoltre un ruolo determinate sarà svolto dal Talent Garden Cosenza, co-working campus digitale formato da una comunità di professionisti dell’innovazone.

Ecco come funziona:

Dentro il portale www.restoalsud.it dal gennaio 2016 e per la durata di un anno si svilupperà la seconda edizione di un corso web gratuito che permetterà ad altri cinque giovani del Sud che risiedono in quartieri disagiati – e che hanno una inclinazione per innovazione e social media – di conoscere il mondo del digitale e capire che si può rimanere su questo territorio senza inquinare, senza cedere alle mafie, senza deturpare il territorio. E uno sviluppo possibile è proprio il digitale.

I requisiti richiesti sono: un’età compresa tra i 23 e i 29 anni, un titolo di studio universitario, la conoscenza della lingua inglese e la residenza in un quartiere periferico della città.

Le città interessate sono Palermo, Cosenza, Caserta, Bari e Lampedusa.

La Resto al Sud Academy è un corso online su innovazione, social media, web tv ed editoria digitale che si avvale della collaborazione di Ninja Academy, punto di riferimento per l’innovazione nel marketing e nella comunicazione.

Ogni corsista seguirà le lezioni in modalità delocalizzata (da casa) e avrà modo di personalizzare le attività insieme al coordinatore del progetto Roberto Zarriello.

Il corso per i ragazzi selezionati sarà completamente gratuito.

Gli iscritti avranno anche diritto ai rimborsi per gli spostamenti e i soggiorni relativi ad alcuni importanti workshop ed eventi sull’innovazione che si terranno durante l’anno.

I cinque selezionati per l’Academy riceveranno anche un tablet con la connessione gratuita per un anno. Alla fine del corso il tablet rimarrà al corsista.

A dirigere la Resto al Sud Academy sarà Roberto Zarriello, docente di Comunicazione digitale e Social media all’università Pegaso e in diversi master e corsi di specializzazione, già collaboratore delle Cattedre di Organizzazione e Comunicazione degli Uffici Stampa-URP e Pianificazione Media e Comunicazione dello sport, della facoltà di Scienze della Comunicazione – Università La Sapienza di Roma, l’Eurac di Bolzano.

Scrive di web e tecnologie curando un blog sull’Huffington Post. Cura un focus su giornalismo e comunicazione digitale su Tiscali News. Collaboratore del gruppo Espresso, è stato responsabile della community Città 2.0 di Repubblica Bari. Ha pubblicato Penne Digitali 2.0 – Fare informazione online nell’era dei blog e del giornalismo diffuso edito dal Centro di Documentazione Giornalistica e Social Media Marketing – Strumenti per i nuovi Comunicatori Digitali edito da Franco Angeli.

 Gli interessati possono inviare la domanda di partecipazione allegata di curriculum e copia della carta d’identità a talenti@restoalsud.it

Le domande dovranno essere spedite entro il 20 novembre 2015.

Una commissione composta dai partner del progetto ed associazioni di volontariato dei territori interessati valuterà le domande.

Il 5 dicembre 2015 sul portale Resto al Sud saranno resi noti i nomi dei quattro ammessi all’Academy, scelti da una commissione ad hoc che valuterà la singole domande.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento