';

#FrancescoPugliese, ad di #Conad, si aggiudica un premio internazionale legato all’amore della sua terra

Rutigliano è un paese in provincia di Bari, noto come “Città dell’uva”, per la sua produzione di pregiate qualità d’uva da tavola. Essa è città d’arte per l’attività di creazione di vasi di terracotta, risalente al neolitico.

Arrampicata sui primi declivi delle Murge, ha una storia che la vede legata a feudatari importanti, quali i Filomarino, gli Acquaviva, i Brancaccio ed i Cafafa.

Se nel periodo dell’unità contava 6000 abitanti, il paese è cresciuto gradualmente, sino ad arrivare ai 18.000 attuali.

Rutigliano organizza annualmente il Premio Internazionale “Grappolo d’Argento – Città di Rutigliano”, un prestigioso riconoscimento destinato a chi si distingue nella valorizzazione dell’uva da tavola.

Anche quest’anno, la cerimonia di consegna del premio si svolgerà a Berlino, nell’ambito della Fiera Fruit Logistica, dal 2 al 5 febbraio, ovvero la vetrina più importante al mondo, dedicata all’ortofrutta.

La commissione esaminatrice, dopo aver vagliato le candidature, ha assegnato all’unanimità il riconoscimento a Francesco Pugliese, amministratore delegato e direttore generale della Conad.

La motivazione del riconoscimento attiene al contributo della valorizzazione dell’uva da tavola di Puglia: “impegno profuso con l’amore per la terra di origine”. Francesco Pugliese, infatti è nato a Taranto.

Entrato in Conad nel 2004 con la carica di direttore generale, Pugliese nel 2014 è stato eletto amministratore delegato del grande gruppo, conservando anche la carica di direttore.

Pugliese è anche consigliere di Alidis, l’alleanza tra i sei maggiori gruppi di retail europei.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento