La App made in Bari che promuove il territorio. E regala premi

Shares

Bari – Puglia e Cibo. Un binomio classico e gustoso.

Se poi si aggiunge la convivialità e la socialità il quadrinomio “è bello e servito”.

Parola di InstApulia, l’app Made in Bari che unisce Instagram e Groupon.

L’innovativa soluzione per smartphone e tablet intende coinvolgere gli utenti del web, attraverso foto e video contest, rigorosamente legati al tacco dello stivale.

Chiunque può condividere contenuti (immagini, post, filmati) vincendo fantastici premi.

InstApuliaspiegano gli ideatori – nasce per rivoluzionare il concetto di condivisione di contenuti e premi sui social media. L’idea è quella di creare un luogo che consenta di valorizzare la regione più bella d’Italia, la Puglia, e di vincere premi legati al suo territorio”.

In principio fu un seminario tenuto all’Università di Bari da una startup pugliese, JMTVideo, che realizza applicazioni e tecnologie per foto e video contest e nel suo portfolio già vanta clienti di portata mondiale comeSamsung e Suzuki. “JMTVideo ha deciso – raccontano ancora gli autori – di mettere a disposizione dei ragazzi dell’Università di Bari il proprio know-how e la propria esperienza maturata sul campo oltre al supporto materiale per realizzare una nuova applicazione. E’ così che nasce InstApulia. Anzi va oltre”.

Ma come funziona?
Semplice. La filosofia di fondo è quella del concorso. Per vincere un contest gli utenti devono ricevere il maggior numero possibile di like, condivisioni e commenti sulla pagina Facebook InstApulia e sugli altri maggiori social media.
Un algoritmo valuterà il successo di ogni foto su tutti i social. E quindi gli utenti diventeranno i principali sponsor del brand Puglia e delle sue realtà più significative.

Il primo contest è legato al cibo (e quello pugliese ha di sicuro molto da dire…) e si chiama #CimeDiApp e per le foto che risulteranno vincitrici sono in palio delle cene memorabili presso alcuni tra i migliori ristoranti e club della regione Puglia: il Dante 66 di Molfetta, il Guazzetto di Monopoli, El Pedro di Bari e infine il Bar Allemmerse sempre di Molfetta.

Il contest iniziato il 3 gennaio avrà la durata di due settimane. La app è presente su Google Store e presto sarà disponibile per iOS su AppStore.

Lucrezia Cicchese

Credo che ogni individuo abbia il privilegio di scegliere il modo in cui manifestare il suo più alto potenziale. L'ho fatto tornando nella mia terra d'origine: il Molise. A 19 anni, ho lasciato il Piemonte per trasferirmi a Campobasso e studiare Scienze della Comunicazione. Contemporaneamente ho iniziato a lavorare per varie redazioni locali fino a realizzare, nel 2008, un quotidiano online nazionale "italianotizie.it". Sempre alla ricerca di nuovi stimoli, ho deciso di specializzarmi nella progettazione europea. Sono parte del gruppo di europegarage.it un portale sui finanziamenti europei.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top