';

Leggere nell’era #digitale, il festival in #Calabria

Dal 12 al 17 ottobre, Vibo Valentia ospiterà il “Tropea Festival leggere e scrivere”. L’edizione, organizzata dai Comuni di Vibo, Tropea, Pizzo, Soriano e San Bruno, sarà interamente dedicata ad un tema attuale, ovvero la scrittura e la lettura nell’era digitale.

Il festival si propone di offrire spazi di confronto tra intellettuali, studenti, scrittori, musicisti, attori, sulla modalità delle nuove comunicazioni.

La manifestazione vedrà la presenza degli scrittori Gioacchino Ciriaco, l’autore di Anime Nere (nato ad Africo) e Mimmo Cangemi, del filosofo Massimo Cacciari, dell’antropologo Vito Neti, del giornalista Stenio Solinas e del famoso filosofo-psicanalista Umberto Galimberti.

Ci sarà spazio per artisti come Nada, Paola Turci, Valerio Manfredi e Anna Mazzamauro.

In linea di continuità con le precedenti edizioni, viene proposta la sezione: “Calabria fabbrica di cultura” dedicata nelle intenzioni degli organizzatori ad una regione di infinite materie prime, ma bisognosa di un “mercato” più vivo e dinamico.

Inoltre ci saranno le sezioni “Cartacanta”, lo spazio dedicato a musica e parole e “Una regione per leggere”,  per offrire gli stimoli affinché aumenti la platea dei lettori.

Il direttore artistico ha dichiarato che la Regione Calabria si è fatta carico di un contributo economico, che si aggiunge a quello di enti finanziatori e sponsor,  per una manifestazione letteraria che permette a Vibo Valentia di conservare il titolo di “Città del libro”.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento