“Questo è il mio Paese”, la fiction sul #Sud che non si arrende

Shares

Da questa sera inizia “Questo è il mio Paese”, serie tv in sei puntate in onda su Rai1 in prima serata. La fiction è diretta da un grande Michele Soavi, noto regista che torna infatti dietro la macchina da presa di una serie dopo la fiction incentrata su Adriano Olivetti della scorsa stagione televisiva.

La sceneggiatura è affidata alla mano sapiente di Sandro Petraglia, che recentemente ha firmato al cinema “Suburra”,  e Elena Buccaccio.

Anna è una  donna felice che ha avuto molto dalla vita; è  una ricercatrice di economia nella capitale, dove vive con il marito e i tre figli. La sua tranquillità verrà sconvolta quando deciderà di seguire il marito che ha trovato lavoro a Calura, una piccola città nel Sud, la stessa in cui ha trascorso la sua infanzia.

Ben presto, si ritroverà ad essere sindaco della cittadina. In poco tempo, Anna porterà nel paese forti cambiamenti, un’aria nuova e pulita,  trasparenza, chiarezza e un’economia che cambierà le sorti di Calura. Non si fermerà nemmeno dinnanzi ad accuse infondate e a vere e proprie minacce di morte.

Anna dovrà anche affrontare il suo passato, recuperare il rapporto con alcuni amici d’infanzia, far fronte a un grande amore finito bruscamente e soprattutto dovrà vedersela anche con un mistero da risolvere: la scomparsa della sua amica Lucia.

Anna si ritroverà ad affrontare molte sfide, soprattutto quella di resistere, resistere in un contesto, quello di un piccolo paese del Sud, da cui molti sono fuggiti. Anna è molto determinata  e questo non le impedirà di lottare perchè “Questa terra è dura, testarda, ma questa terra è la mia, e io sono nata qui…”

Nel cast, troviamo Violante Placido nel ruolo di protagonista, poi Ninni Bruschetta,  Francesco Montanari, Fausto Maria Sciarappa, Valentina Romani, oltre che la  partecipazione di uno straordinario Michele Placido.

Giulia Farneti

Giulia Farneti nasce a Cesena il 16 gennaio del 1989. Ha collaborato per due anni con il quotidiano Infooggi occupandosi di attualità e di criminalità organizzata, aprendo anche la rubrica settimanale “Così è (se gli pare)” di cui era anche responsabile con Alessandro Bertolucci. Per quasi altri due anni, ha scritto per il quotidiano La Nostra Voce occupandosi di cinema, teatro e televisione, le sue grandi passioni. Ha sviluppato una vera e propria coscienza antimafia, riuscendo a far approvare nella sua provincia quattro conferenze per sensibilizzare la cittadinanza alla cultura della legalità. mail: [email protected]

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top
Change privacy settings