Che cos’è e a chi è rivolto

E’ un incubatore di talenti 3.0 per cercare di arginare il fenomeno dello spopolamento del Sud. Il progetto è reso possibile grazie al fondamentale sostegno del gruppo Conad.

Anche quest’anno dentro il portale www.restoalsud.it si svilupperà un’accademia web gratuita che permetta ai giovani del Sud che risiedono in quartieri disagiati – e che hanno una inclinazione per innovazione e social media – di conoscere il mondo del digitale e capire che si può rimanere su questo territorio (e lavorare) senza inquinare, senza cedere alle mafie, senza deturpare il territorio.

I requisiti richiesti sono: una inclinazione per l’innovazione e i social media, un’età compresa tra i 23 e i 29 anni, un titolo di studio universitario e la conoscenza della lingua inglese.

Hanno già partecipato nelle precedenti edizioni ragazzi provenienti da Napoli, Taranto, Palermo, Catania, Sulcis, L’Aquila, Foggia, Cosenza, Caserta e Lampedusa.

Come funziona e cosa s’impara

La Resto al Sud Academy è una scuola online con un corso su social media, web grafica e web tv.

Nell’Academy si sperimentano anche le competenze acquisite testandole sulla piattaforma web Resto al Sud.

Ogni corsista seguirà le lezioni in modalità delocalizzata e in più dovrà organizzare il proprio percorso operativo insieme agli altri membri del team, sotto la guida del docente-coordinatore.

Corso gratuito, compenso e rimborsi

Il corso per i ragazzi selezionati sarà completamente gratuito.

Gli iscritti avranno anche i rimborsi per gli spostamenti e i soggiorni relativi a workshop che si terranno durante l’anno.


Il tablet, la connessione e l’impegno settimanale

Ogni studente dell’Academy riceverà un tablet con la connessione gratuita per un anno. Alla fine del corso il tablet rimarrà al corsista.

Il corso e la sperimentazione sul portale prevedono un impegno di 15 ore settimanali dal gennaio a dicembre del prossimo anno (2019) con un programma personalizzato e flessibile da definire con il docente-coordinatore.


I partner

Main partner della Resto al Sud Academy è Conad, Consorzio Nazionale Dettaglianti, la più ampia organizzazione in Italia di imprenditori indipendenti del commercio al dettaglio, leader nel canale dei supermercati. Il gruppo Conad ha tra i suoi valori portanti la mutualità, la partecipazione,  l’appartenenza, la professionalità e l’orientamento all’innovazione.

Partner didattico della Resto al Sud Academy è, invece, Ninja Academy, la più grande scuola specializzata nel Marketing Digitale in Italia. Propone corsi di Alta Formazione sulle teorie e tecniche più avanzate del marketing utilizzando modalità formative altamente innovative ed esperienziali. Ha già formato oltre 40.000 professionisti.

I media partner della Resto al Sud Academy sono, infine, Agi Factory e Tiscali.

Agi Factory è la content factory di Agi che da oltre 60 anni è una delle voci più autorevoli nel mondo dell’informazione, con prodotti, servizi e soluzioni all’avanguardia. Come Agi, Agi Factory mette il fact checking prima di tutto, anche quando crea contenuti per un’azienda e racconta la sua vera storia.

Tiscali è una delle principali società di telecomunicazioni alternative in Italia e offre ai suoi clienti, privati e aziende, una vasta gamma di servizi di comunicazione. Inoltre Tiscali è attiva nel segmento dei media digitali e della pubblicità on-line attraverso il portale www.tiscali.it, nella top ten italiana dei siti di informazione.

Il direttore dell’Academy

A dirigere la Resto al Sud Academy sarà Roberto Zarriello, laureato in Scienze Politiche all’Università degli Studi di Bari, giornalista, saggista e docente di Comunicazione Digitale e Social Media all’Università Telematica ‘Pegaso’ e in vari master universitari. Ha collaborato con le Cattedre di Organizzazione e Comunicazione degli Uffici Stampa e di Pianificazione Media e Comunicazione allo Sport della Facoltà di Scienze della Comunicazione all’Università ‘La Sapienza’ di Roma. Scrive di comunicazione, web e nuove tecnologie su HuffingtonPost.it e coordina l’area Regioni di Tiscali.it. Dal 2003 collabora con il gruppo Espresso, con cui ha creato il progetto ‘Città 2.0’ su Repubblica. E’ il fondatore e direttore responsabile di RestoAlSud.it, magazine di cultura e innovazione, e dirige la ‘RestoAlSud Academy’. Nel 2015 ha ricevuto il premio Giornalistico Nazionale ‘Maria Grazia Cutuli’ per la categoria “Web, Editoria digitale”. Oggi gestisce la piattaforma turistica Visit Elba, di cui è anche coordinatore del piano di comunicazione strategica. Ha fondato InstaGo, startup specializzata in gestione profili e pagine Instagram.

Come partecipare

Gli interessati possono inviare una richiesta di partecipazione con lettera di presentazione a cui allegare il curriculum e copia della carta d’identità a [email protected]. I candidati dovranno anche sostenere un colloquio via web con il coordinatore dell’Academy.

I colloqui saranno video-registrati e posti all’attenzione della commissione insieme al resto della documentazione.

Le domande dovranno pervenire via mail entro e non oltre il 15 settembre del 2018.

Il 5 ottobre del 2018 sui siti restoalsud.it e su restoalsudacademy.it saranno resi noti i nomi dei giovani selezionati.


Caccia ai talenti nei quartieri

Resto al Sud nei mesi di luglio e agosto organizzerà una serie di incontri nelle città interessate per promuovere l’iniziativa e coinvolgere il maggior numero di giovani per le selezioni.

Oltre agli organizzatori dell’Academy, negli incontri saranno presenti alcuni testimonial del progetto che racconteranno ai giovani dei quartieri la loro storia professionale come case history di successo.